CETONA, TAGLIATO UN PINO SECOLARE. IL COMUNE CREA UN “PRECEDENTE”…

lunedì 26th, giugno 2017 / 19:34
CETONA, TAGLIATO UN PINO SECOLARE. IL COMUNE CREA UN “PRECEDENTE”…
0 Flares 0 Flares ×

CETONA –  A Chiusi Scalo il taglio dei pini di via Oslavia è stato annunciato e prima o poi verrà fatto. A Città della Pieve i pini lungo la Sr 71 sono anch’essi sub judice… E il rischio che facciano una brutta fine per salvaguardare il fondo stradale messo a dura prova dalle radici è alto.  A Cetona, questa mattina, il Comune è invece passato direttamente alle vie di fatto:  un bellissimo pino quasi centenario in un posteggio pubblico è stato tagliato senza un motivo plausibile. Se non quello del passaggio di alcune tubature. E quello, sempre accampato in questi casi, di un generico “rischio che la pianta potesse cadere”.

A parte il danno ambientale – perché il taglio di un albero secolare o quasi è comunque una ferita al territorio, al colpo d’occhio consolidato, al microclima di quell’angolo di paese – il taglio del pino cetonese da parte del Comune si configura anche come “pericoloso precedente”. Adesso anche ai privati che chiederanno di poter tagliare una pianta perché si è allargata troppo, perché temono che possa venir giù o per qualsiasi altro motivo (magari perché devono allargare il garage) chi potrà dire di no?

Ecco, oltre il danno immediato, anche la beffa in proiezione futura. Il taglio del pino nel posteggio ha scatenato una serie di reazioni sui social e anche nei capannelli di piazza, con divisione tra favorevoli e contrari, come nelle più antiche dispute paesane.

Il motivo del taglio, come dicevamo, non è stato spiegato fin in fondo e lascia molte perplessità. L’albero non risulta che fosse malato o “fradicio” all’interno, quindi a rischio…

La piazza adesso, senza più quel gigante verde a fare da sentinella, è più spoglia, meno ombreggiata, più povera e più grigia, come è grigio l’asfalto.

Cetona figura  tra i Borghi più belli d’Italia, è considerata uno dei centri storici più suggestivi e ben tenuti della zona, è da decenni meta e buen retiro di personaggi famosi della politica, del giornalismo, del cinema, della finanza, proprio perché  località attenta al paesaggio, alla cura dei particolari. Quel pino ucciso e fatto a pezzi, senza un robusto motivo, è un cadavere che grida vendetta.  E ci dice che forse quando si tratta di alberi bisognerebbe andarci con maggiore cautela e anche maggior rispetto…

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...