EMMA VILLAS, PRIMI ADDII: PARTONO RUSSOMANNO E NODA BANCO

mercoledì 17th, maggio 2017 / 11:29
EMMA VILLAS, PRIMI ADDII: PARTONO RUSSOMANNO E NODA BANCO
0 Flares 0 Flares ×

SIENA – Dopo il benservito a Paolo Tofoli e l’ingaggio del nuovo coach Bruno Bagnoli alla Emma Villas Siena comincia la stagione degli addii.  I primi due sono “pesanti”. Andranno infatti a giocare altrove “el comandante” Sergio Noda Blanco e Renato Russomanno. Due giocatori di esperienza e qualità e i due che nell’arco della stagione si sono dimostrati forse i più forti e più continui della squadra. Due elementi di “equilibrio” e anche due persone serie che hanno senza dubbio onorato il contratto stipulato con la società senese.

Certo, ora le caselle che occupavano Noda Blanco e Russomanno andranno riempite con giocatori di uguale spessore. Possibilmente anche meglio se la Emma Villas vorrà centrare la promozione in A1. Magari più giovani. “El comandante” cubano con passaporto spagnolo ha 30 anni, Russomanno che è brasiliano ne ha 34 suonati.  Entrambi hanno deciso di lasciare l’Italia. Russomanno torna in Brasile al Sesi San Paolo.

Vedremo se ci saranno altre partenze. Probabilmente sì. Dovrebbero rimanere Spadavecchia e Vedovotto che hanno fatto bene (al netto di acciacchi vari) e sono ancora giovani: rispettivamnete 24 e 27 anni. Dubbi invece sulla permamenza dell’opposto Willy Padura Diaz che ha fatto una regular season starordinaria, ma si è “sciolto” come neve al sole nei Play Off, dimostrando forse una tenuta mentale (non solo fisica) deficitaria.  E’ anche vero che è stato il giocatore più impiegato, insieme a capitan Fabroni. Un altro su cui qualche dubbio sussiste. Ottimo a muro e in battuta (per un palleggiatore non è scontato), ma un po’ troppo prevedibile e sistematico in regia e a volte poco reattivo sulle palle sporche… Il cubano ha 31 anni, il palleggiatore ne ha invece 36. Probabile che Bisogno e Mechini ne cerchino uno più giovane. L’impressione è che entrambi abbiano la valigia in mano. Stesso discorso per Stefano Patriarca, 30 anni e una stagione fatta di alti e bassi, anche a causa di acciacchi vari, che ne hanno condizionato il rendimento.  Il libero Cesarini ha richieste in Superlega e potrebbe dunque accasarsi altrove pure lui…

Più complesso il ragionamento sulle seconde linee. I vari Menicali, Cannistrà, Di Tommaso, Battista, Gradi sono stati impiegati poco da Tofoli nella regular season e un po’ di più nella fase finale, ma spesso in partite complicate e compromesse. Difficile per giocatori che vedono poco il campo diventare salvatori della patria… Tutti, chi più chi meno, hanno fatto vedere che in A2 ci possono giocare. Ma restano seconde linee. Braga, richiamato in servizio a campionato in corso ha dato il suo contributo di esperienza e carisma. Ha 33 anni, potrebbe risultare ancora utile.

Sarà comunque il nuovo coach Bagnoli a fare le valutazioni necessarie e a dettare la linea. Chi va e chi resta dipenderà soprattutto dalla sua idea di volley.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, , , ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...