CHIUSI CALCIO, RINNOVATE LE CARICHE: FEI RESTA IN SELLA, MA A TERMINE E CON L’OBIETTIVO DI TORNARE SUBITO IN ECCELLENZA

giovedì 18th, maggio 2017 / 18:26
CHIUSI CALCIO, RINNOVATE LE CARICHE: FEI RESTA IN SELLA, MA A TERMINE E CON L’OBIETTIVO DI TORNARE SUBITO IN ECCELLENZA
0 Flares 0 Flares ×

CONFERMATO L’ALLENATORE LAURENZI. LA SOCIETA’ FARA’ DI TUTTO PER TRATTENERE BASTIANELLI

CHIUSI – Avevano detto una decina di giorni. Ci hanno messo una settimana i consiglieri della Nuova Società Polisportiva Chiusi per trovare un nuovo assetto, dopo le dimissioni in blocco seguite alla inusitata e amara retrocessione della squadra.  Il presidente Amedeo Fei resta in sella, ma, anche per sua scelta,  con mandato a termine. E con un obiettivo preciso: resterà in carica un altro anno, fino al maggio 2018. Con l’obiettivo di riportare subito il Chiusi in Eccellenza. Poi passerà la mano. In questo anno Fei sarà affiancato da due vicepresidenti: Alessandro Dalbello, il volto nuovo, che seguirà soprattutto il settore giovanile e Roberto Ferretti, socio storico e figura di esperienza ed equilibrio.

Confermato Silvio Paggetti alla presidenza del Settore giovanile. Gli darà una mano, come vice Fabio Culicchi, che è una new entry.

L’attuale tesoriere Mario Totini chiuderà il bilancio della stagione e il prgresso, poi lascerà l’incarico a Massimiliano Caciotti, che per il momento lo affiancherà.

La carica di direttore generale (che era di Nario Meacci) è stata soppressa. Rimane invece al proprio posto il Direttore Sportivo Ermanno Chiuppesi, che di avvarà dell’apporto di una commissione acquisti.

Dopo il finale disastroso e la retrocessione sembrava scontato l’addio a mister Laurenzi. L’allenatore invece è stato confermato. E avrà la possibilità di giocarsi la “rivincita”. La retrocessione e il modo in cui è maturata brucia a tutti e tutti hanno una voglia matta di dimostrare che si è trattato di un incidente. Anche se, nel corso di questa settimana di discussioni, nessuno si è sottratto alle critiche e all’assunzione di responsabilità per le cose che non hanno funzionato, per gli errori commessi, sia sul piano tecnico, che su quello della “gestione” della situazione.

Qualcosa cambierà probabilmente nel novero degli allenatori delle giovanili. Potrebbe esserci, a tal proposito, un “grande ritorno”: quello di Beppe Scarpelli, ex giocatore, allenatore, arbitro… figura carismatica e di grande considerazione nell’ambiente sportivo chiusino. Soprattutto nel centro storico. Con quale ruolo specifico non si sa. Potrebbe forse coordinare i vari tecnici. Vedremo. Ma per il Chiusi sarebbe un bel colpo.

Quanto al mercato, di sicuro Amedeo Fei & C. faranno di tutto per confermare Nico Bastianelli. Anzi, la società ha anche presentato ricorso contro la lunga squalifica (fino all’11 novembre) rimediata dal centravanti dopo la sciagurata partita con la Sestese. E cercherà di garantirgli un “gemello del gol” che possa affiancarlo e condividere con lui il peso dell’attacco oltre che una rosa all’altezza. Per Bastianelli pronta anche la fascia di capitano e un ruolo da leader della squadra. Stessa volontà nei confronti del difensore Giustini, aretino come Bastianelli e a lui molto legato.

Per il resto si parla di sirene sinalunghesi per il portiere Strukelj e di qualche richiesta per il centrocampista dai piedi buoni Nikolla. Confermata l’idea di ripartire con uno “zoccolo duro” locale, magari rimpinguato da qualche giovane prelevato dalla juniores e dagli Allievi, con qualche innesto mirato e di qualità nei vari reparti. Ma di questo si parlerà più avanti. Da lunedì in poi… In questa fase c’era da raccogliere i cocci e rimettere in moto la macchina. Fatto.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, , ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...