STAVANO PER ENTRARE NEL CAVEAU DI BANCA ETRURIA DA UN TUNNEL SOTTERRANEO… SVENTATO AD AREZZO UN COLPO DA FILM

venerdì 21st, aprile 2017 / 16:49
STAVANO PER ENTRARE NEL CAVEAU DI BANCA ETRURIA DA UN TUNNEL SOTTERRANEO… SVENTATO AD AREZZO UN COLPO DA FILM
0 Flares 0 Flares ×

AREZZO – Quanti film abbiamo visto con i ladri intenti a scavare tunnel sotto alle banche per entrare nei caveau, magari da una fognatura o dalla cantina di un’osteria adiacente… Tra pagine di romanzi, pagine di cronaca e pellicole cinematografiche saranno chilometri di carta e celluloide… Ma certe cose non succedono solo nei film e nei romanzi.  E non solo nella grandi banche… Ad Arezzo (non a Londra, Parigi o New York), una banda di malviventi ha tentato di entrare nel caveau della sede storica di Banca Etruria, in Corso Italia, attraverso gallerie sotterranee, stile Soliti ignoti.. Per la precisione, risalendo il Castro, il torrente che scorre sotto la città, e approfittando delle gallerie nelle quali defluiscono le acque, sarebbero riusciti ad aprirsi una strada fino appunto al pavimento del caveau dove sono custoditi lingottti d’oro e banconote. Mancava poco, solo praticare un foro nel pavimento ed entrare, per poi procedere al “prelievo” e uscire con il malloppo, percorrendo il tunnel a ritroso…  La classica banda del buco, insomma che poteva mettere a segno quello che avrebbe potuto essere il colpo del secolo. Certe cose si pensava fossero solo roba da film…

Per un pelo il colpo è stato però sventato. Il personale della banca ha notato delle anomalie nel sistema di allarme e ha avvertito la Polizia. Gli agenti hanno circondato la sede di Banca Etruria e insieme alla scientifica e ai Vigili del Fuoco, hanno battuto palmo a palmo l’area prossima al caveau per diverse ore, trovando la traccia del tentativo di furto…

Le verifiche affettuate hanno rlevato che nulla era stato asportato, ma il tentativo c’è stato ed era anche ben congegnato. Secondo quanto riscontrato dagli inquirenti durante il sopralluogo il colpo poteva essere messo a segno a breve. Forse proprio in concomitanza con il ponte del 25 aprile. Forse si trattava ormai di una questione di ore. L’obiettivo era stato praticamente raggiunto…

Non si sa chi siano gli autori della “pensata”, che di sicuro hanno visto molti film, quello che si sa è che è subito scattata la “caccia al ladro”. Come nella migliore tradizione cinematografica.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, , ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...