PATTO TERRITORIALE: FIRMATO UN ACCORDO CON IL MINISTERO PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE

PATTO TERRITORIALE: FIRMATO UN ACCORDO CON IL MINISTERO PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Il Patto Territoriale Vato (Valdichiana, Amiata, Trasimeno e Orvietano) è uno di quegli enti che da anni viaggia sul filo del rasoio, sempre sul punto di essere sciolto, ma da anni gestisce risorse piuttosto ingenti e ogni tanto tira fuori dal cilindro il coniglio che non ti aspetti. Oggi il presidente della società Patto 2000, che ne è la strutturta operativa, Marco Ciarini, con una delegazione composta dai sindaci di Chiusi, Fabro, Montegabbione e da assessori di Cortona, Montepulciano e Orvieto, dal presidente della Camera di Commercio di Siena e da un rappresentante della Soprintendenza era al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali  e del Turismo a Roma per sottoscrivere un importante protocollo  per la partenza del primo progetto pilota di valorizzazione culturale e turistica del patrimonio storico e culturale del territorio in questione.

Ovvero arriveranno soldi per la tutela e la “messa in produzione” di risorse molto note e celebrate, ma non sempre valorizzate a dovere.

E nello stesso tempo il territorio a cavallo tra Umbria e Toscana che fa riferimento al Patto Vato trova un denominatore comune, una possibile comune identità su cui lavorare e investire.

La firma dell’accordo con il Mibact può significare progetti di tutela del patrimonio, ma anche “nuove opportunità occupazionali, risorse finanziarie, sviluppo economico, gestione e valorizzazione delle tante eccellenze che possediamo”, scrive soddisfatto il sindaco di Chiusi Bettollini.

Ora i comuni e le altre strutture saranno chiamati a lavorare insieme, a ritrovare dunque il bandolo di una matassa che sembrava smarrito. Il protocollo sottoscritto oggi può essere dunque lo strumento che fa ripartire la progettualità del territorio. Il Patto Territoriale e la società di gestione dello stesso metteranno insieme il tutto e forniranno il supporto tecnico necessario.

Per Marco Ciarini è anche un successo personale. E vederlo insieme ad alcuni sindaci super renziani come il fabrese Terzino e sopratutto insieme al sindaco di Chiusi Bettollini, che solo due anni fa gli diede lo sfratto (a lui e alla società Patto 2000 che si è trasferita a Sarteano), lascia itntendere anche una qualche ricucitura politica. E in tempi di congresso e di conta all’interno del Pd, questo forse è un successo anche per Bettollini.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, , , , ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...