Città della Pieve: il protofemminismo di Artemisia, un buon modo di celebrare l’8 marzo

mercoledì 08th, marzo 2017 / 11:59
Città della Pieve: il protofemminismo di Artemisia, un buon modo di celebrare l’8 marzo
0 Flares 0 Flares ×

CITTA’ DELLA PIEVE – C’è modo e modo di celebrare l’8 Marzo, cioè la Giornata Internazionale della Donna. Che non è solo una festa. Né tantomeno l’occasione per passare una serata da single senza maschi tra i piedi. Lasciamo perdere gli spogliarelli stile Full Monty… Questo pomeriggio a Città della Pieve, per celebrare la ricorrenza, si parlerà di una donna decisa, autonoma, femminista ante litteram, artista vittima di uno stupro e dell’umiliazione di doverlo raccontare in tribunale, facendosi addirittura “torturare” per accertarne la veridicità…

No, non si parlerà  di Franca Rame che è stata certamente una donna decisa e indipendente, una femminista e un’artista e anche lei vittima di uno stupro. Si parlerà di una donna vissuta un po’ prima, circa 400 anni fa: Artemisia Gentileschi. La prima grande pittrice italiana. Che però dovette faticare non poco, nella società dell’epoca, per affermarsi e per farsi accettare da un mondo che alle donne riservava al massimo il ruolo di modelle dei pittori maschi. I quali spesso non le ritraevano soltanto. E infatti anche ad Artemisia successe ciò che probabilmente era una “regola”… susanna artemisiaIl maestro al quale il padre l’aveva affidata perché imparasse l’arte del dipingere, Agostino Tassi, se ne approfittò, cercando poi di riparare con fasulle promesse di matrimonio….

Ma anche il padre, Orazio Gentileschi, pittore piuttosto famoso, pare avesse attenzioni morbose verso di lei… E un dipinto di Artemisia (Susanna e i vecchioni, foto) sembra proprio alludere ai due uomini che erano amici e lavoravano insieme a Roma, per il papa…

Una vita non facile insomma, ma anche una figura forte, che dimostrò come le donne potevano essere al pari degli uomini nella pittura. Cosa che all’epoca era praticamente un tabù. E ancora oggi non è del tutto superato…

Oggi, a Città della Pieve, ore 16,00 a Palazzo Corgna, ne parleranno Luca Marchegiani e Lucia Paoletti, presidente della Libera Università pievese. Parlare di arte e di Artemisia ci sembra un buon modo di celebrare l’8 marzo.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, , ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...