CHIUSI, CON LA BANDA ULTRA LARGA ARRIVA INTERNET SUPERVELOCE. E IL COMUNE NON CI METTE UN EURO

venerdì 24th, marzo 2017 / 12:14
CHIUSI, CON LA BANDA ULTRA LARGA ARRIVA INTERNET SUPERVELOCE. E IL COMUNE NON CI METTE UN EURO
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI –  E’ scatenato Juri Bettollini. Adeguamenti, potenziamenti e new look per lo Stadio, lavori in via Oslavia, Bus al Mar Nero… E, udite udite, ora anche la Banda Ultralarga, per la navigazione superveloce su internet. Autostrade informatiche le chiamano e infatti si tratta di “infrastrutture” a tutti gli effetti.  In questo caso, si tratta di una infrastruttura pubblica.

Il Comune ha firmato una convenzione con la regione Toscana, il Ministero dello Sviluppo Economico e Infratel (società del Ministero) per partire entro il 2017 con questo investimento.

In totale Regione e Ministero hanno messo sul tavolo 228 milioni di euro (95 la Regione e 133 il Ministero) che saranno impiegati in 73 comuni della Toscana. Quleli con il più alto numero di aziende in relazione al numero degli abitanti. Chiusi risulta tra questi e il Comune “si è fatto trovare pronto”. E, fedele alla linea e al lessico renziano, Bettollini non si è fatto mancare nemmeno la farse ad effetto: “entriamo nel futuro dalla porta principale e in anticipo sui tempi previsti”…  Questa storia del futuro i chiusini l’hanno già sentita tante volte, anche ai tempi della stazione volante che doveva nascere nel piazzale dell’ex centro carni…

Stavolta, parlando di Banda ultralarga, si parla di infrastruttra che avrà un impatto meno evidente e meno devastante, e l’investimento è certo. Probabilmente anche l’effetto sarà sarà migliore. La stazione sarebbe stata un buco nell’acqua (già inquinata da nichel, peraltro, in quella zona) e avrebbe visto un numero assai esiguo di passeggeri e di treni. Lo stesso obiettivo si può ottenere puntando sulla stazione attuale in via di ammodernamento. La Banda ultralarga invece sarà accessibile per tutti, famiglie, scuole e imprese. Tutti insomma avranno una opportunità in più, per accrescere la propria conoscenza, ma anche la propria competitività, per viaggiare più velocemente nelle relazioni commerciali, industriali, finanziarie.

I vantaggi che ne ricaveremo – scrive il sindaco – soprattutto se sapremo ben sfruttare questa nuova velocità, sono incalcolabili perché potenzialmente sfruttabili negli ambiti più diversi. Le imprese avranno gli strumenti per intercettare nuve opportunità di lavoro, la città stessa avrà la possibilità di promuoversi con maggiore forza arrivando in mercati fin ora irraggiungibili e la stessa cosa potranno fare anche le piccole attività commerciali, gli alberghi e gli agriturismi. Anche il privato ne ricaverà vantaggi enormi perché indubbiamente avere una connessione che permette una navigazione veloce sul web aiuta ad aumentare la qualità della vita in tutto il nostro territorio”. banda ultra

In effetti la connesione con la banda larga (ora ultra larga) era una richiesta più volte avanzata dalle aziende, dalle associazioni imprenditoriali ed è ritenuta una condizione fondamentale per i sistemi produttivi e il mercato di oggi. Senza, sei fuori…

Dei primi 73 comuni toscani che usufruiranno di questa infrastruttura, 16 sono in provincia di Siena.  I lavori come dicevamo dovrebbero partire a settembre 2017 per finire a dicembre 2018. Dopo di che a Chiusi si navigherà su internet a 100 Mb al secondo. C’è chi dice che c’è pure di meglio in giro, ma per Chiusi sembra un sogno pure questo… E stavolta il Comune non ci mette un euro.

L’accordo con Regione e Ministero è stato reso operativo con “una delibera di giunta che indica la tipologia e le modalità di esecuzione delle opere di realizzazione e manutenzione delle infrastrutture al fine di velocizzare la realizzazione della banda ultra larga e nel contempo di garantire le esigenze e la sicurezza delle strade comunali”.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...