Montepulciano: un comitato contro il posteggio seminterrato al Bersaglio

martedì 24th, gennaio 2017 / 13:39
Montepulciano: un comitato contro il posteggio seminterrato al Bersaglio
0 Flares 0 Flares ×

 MONTEPULCIANO – Il Comune di Montepulciano, per migliorare la dotazione di posteggi della città, a ridosso delle mura del centro storico, intende realizzare un posteggio seminterrato nell’area detta del “Bersaglio”, praticamente nella zona sottostante la Fortezza Medicea, vicino ad una scuola dell’infanzia e alla chiesa di Santa Maria de Servi.  Nell’area c’è già un posteggio  di superfiecie piuttosto capiente e anche piuttosto utilizzato, al quale si accede dalla strada che sale da San Biagio verso la sommità del colle poliziano. Il nuovo posteggio sarebbe realizzato su 3 livelli, due de quali interrati, per un totale di circa 250 posti auto… La decisione del Comune non a tutti piace. Anzi, contro l’ipotesi del posteggio interrato, si è pure costituito di recente un comitato cittadino, denominato appunto “Comitato Il Bersaglio”.

Il Comitato, presieduto da Piero Cappelli, già consigliere comunale di Rifondazione Comunista e esponente storico della sinistra poliziana,  fa notare che l’area è ricompresa nel vincolo paesistico di cui alla Legge 1497/39 tramite il D.M. n. 142 del 1959,  che il Piano Strutturale del Comune di Montepulciano qualifica l’area del Bersaglio come area ad “elevata pericolosità geomorfologica” e la ricomprende anche fra le “zone potenzialmente franose a seguito di eventi sismici”.cappelli

Insomma secondo il Comitato la scelta di fare degli sbancamenti in quell’area è quantomeno infelice e rischiosa.  E anche in contrasto con lo stesso art.9 della Costitizione che individua nella tutela del paesaggio e del patrimonio artistico e storico della nazione uno dei valori fondanti della Repubblica…

Allo stesso tempo il Comitato ricorda e sottolinea che “sull’area dove è prevista la costruzione del parcheggio, ci sono piante autoctone e secolari, che contribuiscono ad arricchire il patrimonio naturale e paesaggistico del territorio”; che nella suddetta area esiste un asilo nido; che l’area interessata appartiene al suolo pubblico e quindi è un bene comune da salvaguardare e valorizzare e non da sfruttare o sfregiare con inutili sbancamenti e colate di cemento. tanto più che “il territorio del Comune di Montepulciano, presenta valenze ambientali, storico, artistiche e paesaggistiche peculiari e riconosciute a livello  mondiale”.

Insomma il Comitato darà battaglia seguendo passo passo l’iter del progetto e informando la poplazione, non escludendo tutte le forme di opposizione. Il presidente del Comitato Cappelli, precisa  infine, a scanso di equivoci e di eventuali strumentalizzazioni, che il giudizio negativo è riferito esclusivamente e solo alla scelta specifica dell’Amministrazione Comunale.

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...