La Emma Villas Siena conquista la Coppa Italia di A2 ed entra nella storia. E’ la terza in 4 anni…

domenica 29th, gennaio 2017 / 18:14
La Emma Villas Siena conquista la Coppa Italia di A2 ed entra nella storia. E’ la terza in 4 anni…
0 Flares 0 Flares ×

BOLOGNA –  I treni per la storia passano e quando passano li devi prendere al volo… La Emma Villas Siena non lo ha lasciato passare invano. E a Bologna Casalecchio di Reno si è presa la Coppa Italia di Serie A2. E’ la terza coppa di categoria conquistata nelle ultime 4 stagioni: B2, B1 e adesso A2 al secondo tentativo. Probabilmente è un record. Se non lo è poco ci manca. Di sicuro è un’impresa. Memorabile. Esaltante. Una grande soddisfazione per i giocatori, per l’allenatore, per la società e per la città di Siena, che dopo le debacle del basket e del calcio, torna a vincere un trofeo nazionale. Stavolta nel Volley, con una squadra arrivata dall’ultimo paese della Provincia, un paese che è quasi Umbria, ma che i senesi, dopo un iniziale scettiscismo e un po’ di classica puzza sotto il naso, hanno cominciato ad apprezzare e seguire con passione. La riprova sta negli oltre 500 tifosi sbarcati a Bologna per sostenere Fabroni & C. Molti però, va detto, arrivati anche stavolta da Chiusi.

La squadra ha ripagato in pieno la fiducia. Si è presa la Coppa, come dicevamo, e anche una bella rivincita, di quelle che fanno più male, nei confronti di Tuscania, l’avversaria della finalissima. I “cugini etruschi” viterbesi avevano vnto le due gare di campionato, ma la gara di oggi a Bologna contava certamente di più. Gara secca, senza appello, senza ritorno. Chi vince porta a casa la Coppa, chi perde rosica. E la Coppa Italia di A2 andrà a far compagnia alle altre due nella bacheca del presidente Giammarco Bisogno, che ormai è a tutti gli effetti un personaggio del volley nazionale. Coach Tofoli che l’anno scorso allenava proprio Tuscania e sembrava che non riuscise a batterla, ha sfatato il tabù. La bestia nera si è dimostrata meno affamata, meno feroce dei Leoni biancoblu e i leoni hanno avuto la meglio: nettamente, senza patemi, con la forza e la baldanza dei forti: il risultato dice infatti 3-0, con parziali di 25-19, 25-15 e 25-22. In totale 19 punti di differenza. Il che vuol dire che in campo la differenza è stata lampante.

In queste gare la cronaca conta poco. Conta il risultato e il trofeo. Il risultato arride alla Emma Villas Siena, la Coppa è sua. Scusate se è poco. Fabroni, Padura Diaz, Spadavecchia e Patriarca, Russomanno, Vedovotto, Noda Blanco, Cesarini, Menicali, Cannistrà, Gradi, Battista, Di Tomaso, e con loro coach Tofoli, e Giammarco Bisogno, Fabio Mechini e il resto dello staff sono nella storia. E vincendo la Coppa hanno fatto capire a tutti che cosa intendono fare anche in campionato.  Ma al campionato la Emma Villas può pensarci da domani. Adesso è il momento della festa e dello champagne!

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, ,
Mail YouTube

No Banner to display

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...