IL CHIUSI VINCE E TORNA A RESPIRARE ARIA PIU’ SALUBRE

lunedì 23rd, gennaio 2017 / 15:41
IL CHIUSI  VINCE E TORNA A RESPIRARE ARIA PIU’ SALUBRE
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Contava solo vincere. Con una classifica cortrissima che cominciava a farsi preoccupante e minacciosa e dopo 5 sconfitte in sette gare, per il Chiusi non c’era altro risultato utile, se non un risultato da 3 punti. E così è stato. Con un po’ di sofferenza, come c’era da aspettarsi, perché 5 batoste in 7 gare non arrivano per caso. E perché ieri i biancorossi giocavano in casa, ma sembrava che giocassero in trasferta, con i supporters del Signa 1914 arrivati in massa al Comunale “Fabio Frullini”, rumorosi e determinati. Rumorosi, determinati ma anche corretti. Chapeaux. La partita è finita 1-0, con gol di Nikolla,  su rigore. E’ toccato al giocatore più esperto e rappresentativo tirare il penalty. Si sa, in certi frangenti, il pallone pesa come un macigno. Un errore poteva diventare devastante. Nikolla è rimasto freddo e ha insaccato. Sospirome di sollievo dei compagni e di tutta la tifoseria.

E se in serie A Allegri manda in campo 5 punte con Madzukic costretto a fare il tornante come Cuadrado e Sousa  schiera un attacco prodotto del vivaio con Babacar, Chiesa e Bernardeschi, anche mister Laurenzi, nella gara decisiva di ieri ha mostrato coraggio, schierando ad un certo punto ben 5 fuoriquota, gente dai 17 ai 2o anni, che però se l’è cavata egregiamente meritandosi gli applausi del pubblico e dei veterani. In attesa del neoacquisto La Vecchia, un passato nella Primavera della Juventus, con Marchisio, Giovinco, Criscito, De Ceglie e diverse stagioni prima in serie C, poi all’estero, dalla Thailandia alla Romania, fino all’Estonia, Laurenzi si gode la freschezza dela sua meglio gioventù, quella dei vari Cerofolini, Rampelli e compagnia…

Anche i risultati delle altre squadre danno una mano al Chiusi. Tutte le altre che erano più o meno nella medesima posizione dei biancorossi o dietro hanno perso (Sansovino e Foiano) o pareggiato (Fortis Juventus, Valdarno, Porta Romana, Sestese). Solo la Lastrigiana ha vinto. Bene così.  Ma ora servirà continuità. Domenica prossima c’è la trasferta a Sesto Fiorentino in casa della Sestese, poi la sfida casalinga con il Porta Romana. Due gare da non sbagliare assolutamente. Con la speranza che il transfert per La Vecchia arrivi quanto prima e il giocatore orvietano possa dare il suo contributo alla causa. Quanto al bomber Pallanti, il malanno non passa e continuano i controlli medici. Le speranze di rivederlo in campo sono sempre più flebili e c’è chi parla, pur a malincuore, di possibile rescissione del contratto. Vedremo…

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, , ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...