PROVE DI SUPERLEGA: 3.000 SPETTATORI A SIENA PER EMMA VILLAS-SIR SAFETY PERUGIA. VINCONO ZAYTSEV & C. MA I SENESI GIOCANO BENE

mercoledì 21st, settembre 2016 / 12:17
PROVE DI SUPERLEGA: 3.000 SPETTATORI A SIENA PER EMMA VILLAS-SIR SAFETY PERUGIA. VINCONO ZAYTSEV & C. MA I SENESI GIOCANO BENE
0 Flares 0 Flares ×

SIENA – Più di 3.000 persone ieri al palaEstra per l’amichevole tra la Emma Villas e la corazzata di A1 Sir Safety Perugia. C’erano anche 400 ragazzini che hanno dato vita, prima del match, al Volley day e hanno potuto ammirare da vicino i nuovi acquisti della squadra di casa e i campionissimi di Perugia, molti dei quali reduci dalle Olimpiadi con la maglia dell’Italia e non solo. E’ stata anche una bella partita con la Emma Villas di coach Tofoli che ha dato filo da torcere ai blasonatissimi avversari, cedendo solo al tie-break e con il minimo scarto: 15-13.  Ma in questi casi il risultato conta fino ad un certo punto, contano di più gli automatismi, la verifica degli schemi, le prove di intesa tra giocatori e reparti… Il sestetto base della formazione senese sembra ormai definito: diagonale palleggiatore-opposto Fabroni-Padura Diaz, Patriarca e Spadavecchia centrali, Russomanno e Vedovotto schiacciatori, Cesarini libero, con gli altri (Di Tommaso, Gradi, Menicali, Noda Blanco, quest’ultimo ancora assente per impegni con la nazionale spagnola, pronti a subentrare in caso di necessità).

Lo spagnolo, unico superstite della squadra della scorsa stagione è giocatore di esperienza che sa garantire ordine e nervi saldi oltre ad una buona fase difensiva, ma al momento sembra un po’ chiuso dall’altro straniero Russomanno e Vedovotto, ma anche dal sinalunghese Gradi, unico a giocare praticamente in casa, dopo aver girovagato per tutta l’Italia. Potrebbe anche decidere di andar via Noda Blanco, se trovasse una squadra pronta ad assicurargli un posto da titolare. Ma al momento è atteso a Siena…

Ieri di fronte a campioni come lo zar Zaytsev, il sopraffino regista De Cecco, l’americano Russel, i nazionali Buti e Birarelli gli uomini di Tofoli e del presidente Bisogno hanno giocato alla pari e non hanno sfigurato, anche se a Perugia mancava Atanasievic e molti altri devono ancora smaltire le fatiche e le tossine accumulate alle Olimpiadi di Rio.

Ma quel palasport quasi gremito come ai tempi della gloriosa Mens Sana Basket, è stato un bellissimo spot per la pallavolo. E, diciamolo, anche una sorta di prova generale, una anticipazione di quello che potrebbe essere, già nella prossima stagione, un derby in Superlega.

Perché se il presidente Sirci ha costruito una SIR Safety da scudetto (nella scorsa stagione è arrivata seconda e non aveva Zaytsev e Podrascanin), Giammarco Bisogno e Fabio Mechini hanno messo in piedi una Ema Villas che punta decisamente alla promozione in A1. Hanno fatto una rivoluzione interna cambiando allenatore e praticamente tutta la squadra, assicurandosi giocatori con alle spalle stagioni  importanti in A1 e A2,  alcuni sotto ai 30 anni come Patriarca, Vedovotto, Menicali, Spadavecchia, Gradi e lo stesso Padura Diaz, classe 1986… L’esperienza è garantita da Fabroni e Russomanno (36 e 33 anni, ma ancora pezzi da novanta nella categoria). A differenza della scorsa stagione, quella attuale sembra più squadra e meno “album di figurine”.  E inoltre non ci sono state defezioni. Un anno fa la Emma Villas perse 3 o 4 giocatori prima di cominciare…

Prossima amichevole contro Reggio Emilia sempre al PalaEstra. Sarà utile a registrare gli ultimi ingranaggi prima del campionato. Poi fuoco alle polveri e via!

 

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...