CHIUSI: BETTOLLINI ANNUNCIA GLI “STATI GENERALI DELLA CULTURA” (O QUASI). FISSATE DUE GIORNATE DI CONFRONTO

giovedì 29th, settembre 2016 / 15:59
CHIUSI: BETTOLLINI ANNUNCIA GLI “STATI GENERALI DELLA CULTURA” (O QUASI). FISSATE DUE GIORNATE DI CONFRONTO
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Non saranno gli “Stati generali della cultura” così come li avevamo chiesti da queste colonne già dal 2012, ma potrebbero anche avvicinarsi al concetto. Si tratterà di vedere come la cosa verrà organizzata e che piega prenderà, ma potrebbe essere comunque un passo avanti. Cioè potrebbe essere un buon inizio o anche un’occasione sprecata. Vedremo.

Intanto però un appuntamento c’è. Su due giornate: il 15 ottobre e il 12 novembre. Forse due date un po’ distanti l’una dall’altra e per questo il rischio che siano un po’ dispersive o poco “conseguenti” sussiste. Ma un mese non è poi un tempo infinito, passa alla svelta.  E il tempo intermedio potrebbe essere impiegato per ragionamenti sul tema.

E’ di oggi l’annuncio, da parte del Comune di Chiusi della convocazione delle “Conferenze Programmatiche Generali su Cultura Arte e Turismo a Chiusi: VisitChiusi.it“.

L’evento, si legge nella nota di presentazione “è aperto a tutti i cittadini e a tutti coloro che lavorano e sono interessati alle tematiche in oggetto, è strutturato in due giornate: la prima sabato 15 ottobre e la seconda sabato 12 novembre 2016 a partire dalle ore 9.30 e per tutto il giorno presso la Sala Conferenze San Francesco, in centro storico. Gli incontri avranno lo scopo di riunire tutti quei soggetti (professionisti, associazioni, categorie, esperti di marketing ma anche comuni cittadini) interessati a collaborare per contribuire a sviluppare una più efficace strategia di incoming e nel contempo proseguire nelle azioni di valorizzazione, promozione, sviluppo culturale, artistico e turistico della Città di Chiusi“.

Come promesso in campagna elettorale – dichiara il sindaco Juri Bettollini – sta per partire il nuovo progetto che permetterà di riunire le migliori energie in modo da organizzare una strategia condivisa mai vista prima a Chiusi, che metterà in luce ancora di più, attraverso l’amore per la nostra Città, sia la forza del volontariato culturale che le varie professionalità, perseverando con tenacia per valorizzare e promuovere lo straordinario patrimonio che abbiamo in termini di arte, cultura, produttività ed incoming e nel contempo peculiarità e professionalità nei vari settori. La nostra è una Città misteriosa che ha tanto da offrire e da far scoprire: adesso è il momento della concretezza, della collaborazione, condivisione e delle idee di tutti perché, insieme, dobbiamo condurre la città di Chiusi verso il futuro“.

Saranno due giornate importanti – sottolinea a ua volta il Vicesindaco Chiara Lanari- per le quali stiamo lavorando intensamente. Siamo certi che tutti coloro che interverranno apporteranno un contributo costruttivo per una migliore organizzazione generale negli ambiti della cultura, del turismo, dell’arte e dell’incoming, nonché dell’immagine e della valorizzazione e promozione per la nostra città. E’ fondamentale continuare l’attività intrapresa dalla nostra amministrazione, con il contributo di tutti, affinché si possano concretizzare costruttivamente progettualità comuni e condivise. La partecipazione è completamente gratuita, in ogni momento, per tutti: cittadini, imprese ed associazioni. L’iscrizione non è obbligatoria ma preferibile per una migliore organizzazione dei tavoli di lavoro, tra il 1 Ottobre e il 13 Ottobre 2016. Per info ed iscrizioni http://www.visitchiusi.it/ – mail: visitchiusi@comune.chiusi.si.it“.

Secondo noi, che gli Stati generali li andiamo proponendo dal 2012, proprio per fare il punto sulle risorse disponibili, sul patrimonio e su come metterli a frutto entrambi, l’iniziativa proposta dal Comune di Chiusi non è esattamente quella che avevamo in mente noi, mischia troppe carte, mette ancora la cultura sullo stesso piano dell’incoming, cioè della promozione turistica, quando invece sono cose che possono anche rivelarsi complementari, ma sono diverse.  In questo modo, cioè mischiando le carte, c’è il rischio di confondere anche le idee. E di considerare l’attività culturale un semplice volano economico, di promozione turistica appunto, senza invece considerarla elemento di crescita sociale e di identità della comunità. E anche il modo i cui la “due giorni” è stata pensata ci sembra a rischio di diventare una passerella per figure in cerca di visibilità. Ma resta comunque un appuntamento da seguire. Bettollini lo aveva annunciato in campagna elettorale e, in maniera forse un po’ autoreferenziale, adesso l’ha messo in agenda, fissandone pure la data. Così facendo ha anche anticipato eventuali iniziative esterne, delle minoranze o di soggetti diversi. Non sarà un fine intellettuale, sarà uno a cui piace sparare ai cinghiali, ma è tutt’altro che ingenuo e sprovveduto Juri Bettollini e quando avverte la difficoltà di giocare di rimessa, gioca d’anticipo.

m.l.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, , , , , , , , , , , ,
Mail YouTube

No Banner to display

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...