TOSCANA: 183 SINDACI PD SI TRASFORMANO IN GALOPPINI ELETTORALI PER IL SI’ AL REFERENDUM. NORMALE?

venerdì 05th, agosto 2016 / 11:08
TOSCANA: 183 SINDACI PD SI TRASFORMANO IN GALOPPINI ELETTORALI PER IL SI’ AL REFERENDUM. NORMALE?
0 Flares 0 Flares ×

Il Pd della Toscana ha reso noto un documento con il quale 183 sindaci (del Pd) dichiarano il proprio sostegno alla campagna per il Sì in vista del Referendum Costituzionale. Si tratta di quasi tutti i sindaci del Pd nella regione. Poi lo stesso Pd fa sapere che tutti e 183 sindaci dovranno adesso andare in giro per il loro Comune a spiegare ai cittadini le buone ragioni per cui votare sì. Cioè, invece di fare i sindaci e occuparsi dell’amministrazione, dovranno trasformarsi, ma nell’esercizio delle loro funzioni, in agit prop elettorali… Attenzione anche il documento di appoggio al sì è firmato dai sindaci, in quanto sindaci, non a titolo personale.

Veramente singolare la concezione che il Pd toscano sembra avere delle istituzioni, del ruolo istituzionale dei primi cittadini eletti dal popolo. Il partito di maggioranza nella regione di Machiavelli e Guicciardini in sostanza ci dice che i sindaci, prima che custodi della rappresentanza democratica nella loro città, sono degli attori di propaganda. Dei galoppini di partito.

Ora, nessun problema, se i sindaci, a titolo personale, e nei ritagli di tempo, fuori dalle funzioni istituzionali, fanno anche i  militanti. E’ sempre successo. E’ normale, ci mancherebbe altro, ma qui la questione è diversa, il Pd chiede ai suoi sindaci di utilizzare il peso della loro funzione, la loro visibilità in funzione del marketing elettorale.

Certo, c’è una sparuta minoranza che non è d’accordo e che quel documento non lo ha firmato (meno di 20 sindaci Pd pare. E tra questi la sindaca di Cetona Eva Barbanera). C’è chi come Fabio Di Meo,  anch’egli di Cetona, ex sindaco, membro dell’assemblea nazionale del Pd ed ex capo dei civatiani senesi grida praticamente allo scandalo. Ed ha ragione da vendere. Sul suo profilo facebook scrive: “A me sembra sbagliato, molto inopportuno, una forzatura dei ruoli istituzionali che andava evitata. Ma se 183 sindaci, dico 183!, la pensano in maniera diversa vuol dire che davvero ormai la concezione dei ruoli istituzionali è cambiata radicalmente, anche nella stessa percezione dei primi cittadini. Fatico a capire come ciò possa portare cose buone, perché mi sembra un piegare le istituzioni a logiche di parte, ma prometto di sforzarmi di ragionarci sopra, senza pregiudizi. Non assicuro il risultato”.

Qualche “mi piace” e qualche commentino solidale Di Meo e la Barbanera lo hanno ottenuto. Ma poca roba. E questo è un altro segno che ormai il Pd non solo non è più un partito di sinistra (se mai lo è stato), ma non è più nemmeno un partito. E’ un’altra cosa. E’ una macchina senza idee, senza bandiere, senz’anima, che sere solo a mantenere in morto se stessa…  Per la verità questo lo avevamo capito da un pezzo. Ora i 183 sindaci ci hanno messo il timbro.  E il Pd Toscano la convalida.

m.l.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...