ITALIANI BRAVA GENTE (MA DI CORRUZIONE E OMERTA’ NE VOGLIAMO PARLARE?)

martedì 09th, agosto 2016 / 12:02
ITALIANI BRAVA GENTE (MA DI CORRUZIONE E OMERTA’ NE VOGLIAMO PARLARE?)
0 Flares 0 Flares ×

Si susseguono dibattiti televisivi su COME COMBATTERE LA CORRUZIONE.
Il 21 luglio si sono cimentati sul tema due delle migliori menti italiane ciascuno nel proprio ambito: il giornalista Paolo Mieli e il giudice Piercamillo Davigo.
Conclusione, se non esplicita, ma di fatto lasciata intendere: la corruzione si combatte combattendo la corruzione. Una banalità.
E’ sfuggito ad entrambi un punto fondamentale della questione: POSSIAMO PUNIRE SOLO LA CORRUZIONE MANIFESTA, cioè quella che possiamo intercettare.
Basterebbe questa considerazione per farci dubitare del metodo fin qui seguito e indurci a modificare il nostro punto di vista, impegnandoci a rinvenire le cause remote, cioè l’origine del MALE.
Navigheremo nel buio ( lo stesso in cui matura la corruzione), senza alcun risultato, fin quando non si capirà che
L’ORIGINE DELLA CORRUZIONE E’…L’OMERTA’.
Uno stato democratico ha in mano uno strumento potentissimo allo scopo: LA TRASPARENZA.
Già esiste, è legge, è tutto in Internet, dirà qualcuno. NON E’ VERO.
Sì, è TUTTO IN Internet, formalmente perfetto: ci sono tutte le mail dei deputati, dei senatori, delle alte cariche dello Stato, dei massimi dirigenti della P.A.. MA PROVATE A COMUNICARE. Io l’ho fatto per decine, centinaia di volte: l’accesso è bloccato, non si può comunicare. Se, disperati, inviate una raccomandata R.A., l’unica risposta è la ricevuta di ritorno.
Ho protestato per e.mail, raccomandate, fax, insistentemente, con il Ministero della P.A., che sembrerebbe preposto a tutelare i cittadini (c’è persino una FIERA DELLA P.A. che si tiene a Roma, zona EUR ). Neppure un cenno di riscontro.
PROVATE VOI, MIEI CARI LETTORI, che potreste essere a buon diritto increduli.
A mio parere, la trasparenza così applicata è una vera e propria presa in giro dell’ONOREVOLE CITTADINO, per non usare termini più appropriati e di uso tecnico. Di questa strana trasparenza IL CORRUTTORE, ovviamente, se ne giova.
Agli italiani ( forse il popolo più tifoso del mondo) in genere non interessa INTERFERIRE CON LA COSA PUBBLICA. …SI LASCIA FARE.
Incontrando all’estero i residenti, in genere costoro ci dicono: “Buoni italiani…mafiosi”. Forse non capiscono bene l’offesa che ci arrecano; forse pensano che sia una nostra caratteristica questo essere omertosi, niente di che: come essere bianco o nero o “ fare” per l’Inter o la Juventus (in ogni parte del mondo tutti sanno tutto del nostro sport nazionale) e ci si divertono un mondo.
ITALIANI BRAVA GENTE
CON QUESTO “SIMPATICO” VIZIETTO DELL’OMERTA’.

Gianfranco Barbanera

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...