DOMENICA ARRIVA L’ARCIVESCOVO DI PERUGIA CARDINAL BASSETTI, CHIUSI RICHIEDERA’ IL “SANTO ANELLO”?

giovedì 30th, giugno 2016 / 14:51
DOMENICA ARRIVA L’ARCIVESCOVO DI PERUGIA CARDINAL BASSETTI, CHIUSI RICHIEDERA’ IL “SANTO ANELLO”?
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Domenica prossima 3 luglio, giorno della celebrazione della festa patronale di Santa Mustiola, a Chiusi arriva il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia e Città della Pieve per un “solenne pontificale” alle ore 18. Una presenza importante. E forse non casuale. Potrebbe essere un “segnale” di apertura di trattative. Come è noto, infatti, un anno fa uno dei primissimi atti di Juri Bettollini da “vicesindaco reggente” fu la richiesta ufficiale della restituzione del Santo Anello (si dice che sia l’anello nuziale della Madonna) che è custodito appunto a Perugia, dentro una apposita teca, chiusa da 14 chiavi… La leggenda (e pare anche la storia) narra che l’anello fu rubato proprio a Chiusi da un frate tedesco, certo Fra Winterio di Magonza, forse su commissione, e portato a Perugia, dove fu utilizzato per secoli come reliquia proveniente dalla Terra Santa, per attrarre pellegrini. Era il 1473. Fu una sorta di azione di spionaggio industriale, a scopi puramente commerciali. Da allora Chiusi ha più volte tentato di riavere l’anello anche solo per qualche breve periodo, ma Perugia ha sempre fatto orecchi da mercante.

La presenza, domenica prossima, del cardinal Bassetti, massima espressione della chiesa perugina e peraltro vescovo di diocesi confinante con quella di Chiusi, ma anche figura aperta alle questioni sociali, attenta al senso di giustizia, può essere letta, se vogliamo, come un segnale di distensione…

Avranno modo i chiusini, prima o dopo il pontificale in onore di Santa Mustiola, di chiedere a mons. Bassetti di allentare la presa e concedere il ritorno della sacra reliquia nella città da cui fu trafugata 5 secoli e mezzo fa… Vedremo se sarà così, se la Chiesa di Chiusi che a invitato Bassetti utilizzerà l’appuntamento per tornare alla carica, magari con l’appoggio reiterato del neo sindaco (ora ufficialmente eletto) Bettollini, della sua giunta e magari del consigliere regionale Scaramelli che alle processioni non mancano mai… Ai chiusini del “sacro anello” non sembra importare granché, a dire il vero. Nessuno ne fa una questione di vita o di morte, e neanche di orgoglio cittadino. Ma l’oggetto del contendere è di quelli che, come direbbe Catalano, “meglio averlo che non averlo”. Tanto più se l’anello era di Chiusi e fu rubato. Quando si scopre un furto e si ritrova la refurtiva, di solito questa viene restituita ad derubato…

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

No Banner to display

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...