CHIUSI, DUE PROPOSTE IN VISTA DELLA RICORRENZA DELLA LIBERAZIONE DELLA CITTA’

martedì 07th, giugno 2016 / 11:33
CHIUSI, DUE PROPOSTE IN VISTA DELLA RICORRENZA DELLA LIBERAZIONE DELLA CITTA’
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Si avvicina il 26 giugno, data di ricorrenza della Liberazione della città dall’occupazione nazista e dal fascismo. Non sappiamo se per quella data sarà già insediato il nuovo consiglio comunale, ma ci piacerebbe che, insediati o no, il neo sindaco Bettollini ora democraticamente eletto e non più facente funzioni, e almeno un rappresentante per ogni gruppo consiliare tornassero a rendere omaggio a quei ragazzi, quasi tutti diciannovenni, venuti dal Sudafrica a combattere e a morire a Chiusi per la nostra libertà. Molti sono sepolti nel cimitero di guerra inglese di Orvieto. Una cosa del genere fu fatta, per iniziativa di primapagina, il 21 giugno 2014. Oltre una delegazione del giornale, parteciparono l’assessore Andrea Micheletti, la capogruppo di maggioranza Sara Marchini, il presidente dell’Anpi, Stefano Bistarini e Marco Sonnati per i 5 Stelle che all’epoca non erano in consiglio comunale. Come Primapagina riproponiamo l’appuntamento che potrebbe anche essere reso istituzionale e fisso, scegliendo uno dei giorni dal 21 al 26 giugno, che segnarono la battaglia di Chiusi. Aspettiamo risposte.soldati inglesi 44

Rimanendo in tema, all’inizio di maggio, in un articolo sui garibaldini e sugli oltre 30 giovani chiusini che 160 anni fa indossarono la camicia rossa “per fare l’Italia”, ci chiedevamo se non fosse il caso di dedicare ai garibaldini sepolti nel cimitero di Chiusi (e a quelli di cui si conosce il nome) un piccolo sacrario, in cui raccogliere anche le spoglie dei partigiani, sparse qua e là nel cimitero cittadino. La proposta – già avanzata anni fa da Stefano Bistarini –  l’avevamo fatta espressamente ai candidati alle elezioni. Nessuno per la verità l’ha ripresa o inserita nel proprio programma. Ora, a voto espletato, e sempre nell’imminenza dalla ricorrenza della Liberazione la avanziamo di nuovo. E aspettiamo risposte anche su questa.

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...