CHIUSI, ECCO I NOMI DEI 5 STELLE. MA E’ UNA LISTA DI BANDIERA, NON UNA TASK FORCE PER VINCERE

martedì 12th, aprile 2016 / 10:57
CHIUSI, ECCO I NOMI DEI 5 STELLE. MA E’ UNA LISTA DI BANDIERA, NON UNA TASK FORCE PER VINCERE
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – E alla fine il timbro della ditta arrivò. Sulla scheda elettorale per le amministrative del 5 giugno, i chiusini troveranno anche il simbolo e la lista dei 5 Stelle. Dopo settimane di silenzio e di dubbi sulla possibilità di farcela a presentarsi, la nebbia si è diradata e il movimento ha annunciato oggi non solo il candidato a sindaco, ma anche tutti i candidati della lista. E in questo i grillini hanno battuto tutti. Sono arrivati primi. Confermate le indiscrezioni pubblicate due giorni fa da Primapagina.

A guidare la lista del Movimento sarà infatti Bruna Cippitelli (foto), origini romane, jeep bianca aggressiva. Non un nome eclatante, nessuna storia politica alle spalle, almeno a livello locale. Volto totalmente nuovo. Ma anche sconosciuto. Non è noto come la pensi sia sulle grandi questioni, sia soprattutto su quelle della città. Ha un mese e mezzo di tempo per farsi conoscere. Vedremo come se la caverà.

Tra i candidati per il Consiglio c’è Massimo Pietruschi (altra candidatura anticipata da primapagina), tassista, di Montallese. Toccherà a lui portar via voti a Bettolini nella sua roccaforte. Gli altri 11 sono Simon Boccanera, Alice Bucelli, Giuseppe Coppola, Raffaele Crezzini, Anna Duchini, Sara Foscoli, Bonella Martinozzi, Luca Mencaglia, Pierangela Tripaldi, Alessandro Socciarello e Marco Sonnati.

A parte Anna Duchini, assessore all’urbanistica negli anni ’80 per il Pci,  poi esponente della Rete e successivamente della Primavera gli altri sono tutti nomi nuovi per la politica. Ma tutti da tempo vicini al movimento. Bonella Martinozzi e Alice Bucelli sono madre e figlia.

Di primo acchitto sembra più una lista di bandiera che una task force, fatta per vincere. O quantomeno per impensierire Bettollini. Ma che i 5 Stelle volessero soprattutto contarsi e vedere l’effetto che fa il loro simbolo sulla scheda, si era capito da un pezzo, da quando hanno rifiutato apparentamenti o accordi con altre forze o altri ambienti. Scelta poco comprensibile, ma legittima. Chiaro che il movimento punti al voto di opinione, sull’onda nazionale, più che si temi locali. La scelta dei candidati, alcuni dei quali piuttosto giovani, ma quasi tutti senza storie politiche pregresse alle spalle sembra confermare la linea.

5 stelle chiusini che ora dovranno raccogliere le firme e la documentazione per la ratifica delle candidature, annunciano già una prima iniziativa con presentazione della lista per il 22 aprile a Chiusi città.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...