REGIONE TOSCANA: ECCO QUANTO GUADAGNANO SCARAMELLI E BEZZINI. MICA POCO!

mercoledì 16th, marzo 2016 / 15:55
REGIONE TOSCANA: ECCO QUANTO GUADAGNANO SCARAMELLI E BEZZINI. MICA POCO!
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Quanto guadagna un consigliere regionale, in Toscana? Parecchio. E questo si sapeva. Più volte abbiamo scritto a proposito di Stefano Scaramelli, per esempio, che certi treni passano una volta sola e se ti capita l’occasione fai bene a salirci sopra. Anche se ciò può causare qualche trambusto al Comune in cui ti eri fatto eleggere come sindaco. Siamo umani. E di fronte alla possibilità di fare carriera politica e di mettere in tasca cifre del genere, tutte certificate, regolari e tassate, quindi senza rubare, la scelta appare del tutto comprensibile. Dal punto di vista… umano. Politicamente un po’ meno. E anche questa alla fine è una valutazione da fare.

Ma veniamo alle cifre. Sul sito della Regione Toscana ci sonno riportate tutte e informazioni relative ai consiglieri. Redditi, incarichi, affiliazioni ad associazioni, spese elettorali sostenute e anche gli emolumenti percepiti tra indennità di carica, di funzione, rimborsi vari ecc. Prendiamo come paradigma i due consiglieri senesi Stefano Scaramelli e Simone Bezzini.

L’ex sindaco di Chiusi, approdato in Regione con 15 mila preferenze, nel giugno scorso (la legislatura è cominciata il 25 giugno 2015) ha percepito, da luglio a dicembre 2015  esattamente 47.427 euro per indennità di carica, più 6.243 euro per indennità di funzione (la presidenza della Commissione sanità), più 13.472 euro per rimborsi relativi all’esercizio di mandato (quota fissa) e altri 11.507 per la stessa voce ma in quota variabile.

Totale 78.650 euro per 6 mesi (in realtà 5 perché in Agosto la Regione non ci son state sedute e attività diverse). Sono 13.108 euro al mese.

In due mesi ha recuperato abbondantemente tutte le spese elettorali sostenute e dichiarate per la campagna elettorale, cifra pari a 22.381 euro. Poi, come si dice, tutta discesa…

L’altro consigliere senese Simone Bezzini ha percepito 47.427 euro per indennità di carica, più i rimborsi in quota fissa e quota variabile per l’esercizio di mandato: 19.027 euro. Nessuna indennità di funzione non essendo presidente d commissione. Totale per i 6 mesi 2015, 66.455 euro, pari a 11.076 euro al mese. Non  male neanche l’appannaggio di Bezzini.

Va detto che Scaramelli e Bezzini sono stati praticamente sempre presenti alle sedute. Vorremmo anche vedere…

Già 50 anni fa Guccini cantava di “una politica che è solo far carriera”.  Ma è certo che stipendi del genere, anche al lordo delle tasse, sono invitanti. E con una politica ridotta al lumicino quanto a ideali e valori, questa può essere una molla formidabile. A noi, comuni mortali, 157 mila euro l’anno per fare il consigliere regionale sembra una cifra decisamente alta. Sproporzionata. Quasi uno schiaffo alla miseria e a chi fa fatica ad arrivare a fine mese con il proprio lavoro, uno schiaffo alle imprese che chiudono sotto i colpi della crisi.

Sia chiaro, non è colpa di Scaramelli o di Bezzini. Loro sono stati bravi ad infilarcisi dentro… A prendere quel treno… Ma è un sistema che non può durare. Fare politica non può essere come una lotteria, dove se vinci ti sistemi per il resto della vita…

m.l.

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

No Banner to display

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...