EMMA VILLAS IN SEMIFINALE DI COPPA ITALIA. E DOMENICA LUNCH MATCH CONTRO BRESCIA, IN CASA

giovedì 21st, gennaio 2016 / 11:38
EMMA VILLAS IN SEMIFINALE DI COPPA ITALIA. E DOMENICA LUNCH MATCH CONTRO BRESCIA, IN CASA
0 Flares 0 Flares ×

MONTEROTONDO – La trasferta non era di quelle proibitive. Un’ora e 20′ di pullman. O di macchina. E infatti i tifosi chiusini, ma non solo chiusini erano più dei locali, anche loro a dire il vero in… trasferta. Perché Monterotondo non è Civita Castellana. Dista 60 km circa. Un po’ come la Emma Villas che gioca a Siena. E i tifosi della Emma Villas ieri sera si sono senza dubbio divertiti. Avranno pure sofferto in qualche frangente. ma alla fine sono usciti soddisfatti. Della prestazione della squadra e soprattutto della vittoria che consegna la semifinale di Coppa Italia. Le partite secche, quelle da dentro o fuori, non sono mai facili né scontate. Il fattore campo conta, ma fino ad un certo punto. Se poi la partita finisce al tie break, in quel caso è veramente una lotteria. Di solito vince la squadra… di rincorsa. E ieri sera la Emma Villas Siena era andata sotto 2-1, poi ha recuperato la parità con un quarto set magistrale, e, appunto sul’onda della rincorsa, ha sbranato i padroni di casa, che al contrario, forse già convinti di aver vinto, sono andati in bambola. Come se avessero spento la luce in anticipo. E dall’8-5 al cambio di campo sono andati sotto 10-14. E’ finita 15-12.

Nella formazione senese ha giocato la prima partita intera l’ultimo arrivato Sergio Noda Blanco. E ha giocato bene:  15 punti e alcune buone difese. L’innesto dello spagnolo nato a L’Avana costringe Caponeri a fare a meno di Majdak, e a schierare Tamburo come opposto, ma anche quest’ultimo ieri ha fatto una gara di sostanza con 17 punti all’attivo. La “rivoluzione” oltre a Majdak, sacrifica anche Raffaelli, ma il ragazzo ha solo 21 anni, ha tempo e avrà le sue chances.

Top scorer di giornata l’olandese Snippe. Ottime prestazioni anche di Bartolozzo (8) e del rigenerato Di Marco (11), invalicabile a muro. Con due centrali in queste condizioni di forma, Roberto Braga può prendersi tutto il tempo che serve per recuperare dall’infortunio che lo sta tenendo ai box. Bene anche Scappaticcio che ha distribuito palloni (anche quelli non facili) come solo certi direttori d’orchestra sanno fare…

Prossimo appuntamento, in Coppa sarà il 27 gennaio, nel lontano e difficilissimo campo di Vibo Valentia, la squadra che domenica scorsa ha espugnato il PalaEstra di Siena con un netto 3-0. Sarà dura, durissima. Ma come dicevamo all’inizio, le partite secche non sono mai scontate. Tutto può succedere. Se i ragazzi di Caponeri giocheranno con  la determinazione vista ieri sera a Monterotondo, se mostreranno la stessa capacità di soffrire e di non perdersi d’animo, possono anche fare l’impresa. Ma prima della gara di Vibo, ci sarà da sbrigare la pratica Brescia, in campionato. Domenica prossima, ancora in casa. Ma alle ore 12,00. Orario insolito (anche il volley si inchina alle esigenze televisive) e inesplorato. La formazione bresciana è ultima in classifica. Ma a quell’ora qualunque avversario può risultare indigesto… Dopo lo scivolone contro Vibo, i Leoni senesi vorranno riscattarsi davanti al proprio pubblico. L’occasione è ghiotta.

 

 

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...