EMMA VILLAS: SCAPPATICCIO E CAPONERI, CAPITANI CORAGGIOSI. E DOMANI A SIENA ARRIVA LA CAPOLISTA SORA

lunedì 07th, dicembre 2015 / 17:30
EMMA VILLAS: SCAPPATICCIO E CAPONERI, CAPITANI CORAGGIOSI. E DOMANI A SIENA ARRIVA LA CAPOLISTA SORA
0 Flares 0 Flares ×

SIENA – La Emma Villas è tornata. Quantomeno è tornata a giocare da squadra. e Dopo aver vinto a Reggio Emilia, ha vinto anche in casa contro Alessano, squadra non proprio materasso, visto che aveva in campo gente come Piscopo e l’ex nazionale Matej Cernic e che aveva 4 punti in più in classifica. Coach Caponeri, alla sua seconda partita, ha mostrato ancora una volta coraggio. Il coraggio di chi sa cosa fare e non fi ferma in adorazione di fronte alla “figurine”, ma mette in campo chi sta meglio e chi, al momento può dare di più, destreggiandosi in maniera non banale nella gestione della regola degli “over 30” che impone alla squadra senese il sacrificio di uno dei 5 che ne ha a disposizione. A Reggio Emilia era toccato a Scappaticcio che scalpitava per giocare, ma, dopo l’infortunio alla spalla era ancora a rischio recidive,  contro Alessano, sabato, è toccato a Goran Maric. Una delle “stelle” Emma Villas, che avrà naturalmente altre chances più avanti a partire forse dalla gara ravvicinata di domani contro la capolista Sora. L’allenatore chiancianese ha dato fiducia a Mladen Majdak nel ruolo di opposto e il mancino serbo-montenegrino ha risposto alla grande. Ha rilanciato Snippe, tolto da campo a Reggio Emilia, e anche l’olandese ha ricominciato a volare. Ha ritrovato il capitano Scappaticcio, che ha accelerato coraggiosamente  i tempi del recupero e ha giocato una grande partita. Il giovane Pistolesi, che nelle partite in cui Supermario era assente ha fatto la sua parte, mostrando però qualche limite soprattutto sul piano dell’esperienza, si è riaccomodato in panchina pronto a mettersi a disposizione per crescere all’ombra del capitano.caponeri Per il resto, prova solidissima del solito Braga e del suo “gemellone” Di Marco, bene anche il giovane Raffaelli e Marchisio, sempre più presente e attento nella fase difensiva. Contro i pugliesi Majdak & C. hanno dominato dall’inizio alla fine, esaltando i 1.500 tifosi presenti al Palaestra. Cosa non troppo usuale in A2…

Domani altra gara al cardiopalmo. A Siena arriva Sora, la squadra regina di queste prime sette partitite. Le ha vinte tutte e 7, una sola per 3-2. Sarà dura, durissima, ma la Emma Villas vista sabato scorso è sembrata di nuovo la squadra di leoni delle stagioni precedenti (sarà un caso, ma in campo ce ne erano 3: Scappaticcio, Braga e Di Marco…). Con Supermario in regia anche Snippe sembra più a suo agio, con Pistolesi non c’era grandissimo feeling (almeno come schemi di gioco) e il ragazzo, finito un po’ nel mirino della critica, poteva rischiare di essere additato come un giocatore non all’altezza o addirittura come un “raccomandato”, essendo il figlio del Direttore Generale… Invece ha fatto la sua parte e ora potrà crescere con meno fretta, con tutta la calma se serve. Perché il numero 8 qualche numero ce l’ha e ha pure mostrato una buona dose di personalità e addirittura di sfrontatezza, doti non comuni a 20 anni, doti che per un palleggiatore sono fondamentali visto che tocca a lui dirigere l’orchestra.

Con Sora, domani vedremo chi degli “over” rimarrà in tribuna. Ma questo sarà un tormentone che accompagnerà la Emma Villas per tutto il campionato. La classifica adesso è meno deficitaria, una vittoria contro la prima della classe non solo la rimetterebbe ulteriormente a posto, ma darebbe vigore e gas ad una stagione partita male, ma tutt’altro che finita.

Giocare contro la capolista è sempre uno stimolo maggiore. E il PalaEstra sarà di sicuro l’uomo in più per la formazione di casa. Il palazzetto di Siena, per le dimensioni e per la forma a imbuto infernale, è di quelli che mettono tensione addosso a chi ci viene a giocare da avversario. Braga & C. sperano che i laziali la soffrano questa tensione.

Finora non hanno fatto sconti. Ma c’ è sempre una prima volta. E non è sempre domenica.

 

 

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...