EMMA VILLAS VINCE MA SOFFRE CONTRO I RAGAZZINI DEL CLUB ITALIA. MARTEDI’ FESTA DI AUGURI

domenica 20th, dicembre 2015 / 18:11
EMMA VILLAS VINCE MA SOFFRE CONTRO I RAGAZZINI DEL CLUB ITALIA. MARTEDI’ FESTA DI AUGURI
0 Flares 0 Flares ×

SIENA – Lo sport ha spesso le sue prove del nove. Quante volte abbiamo detto e scritto che la serie A2 non è la B1, che non sarebbe stata una passeggiata. Che in A2 non sarebbe stato facile fare un campionato di vertice da squadra schiacciasassi come nelle due trionfali stagioni precedenti? ebbene, la prova del nove, l’ultima, l’abbiamo avuta ieri. Al Palaestra di fronte allo squadrone Emma Villas, fatto da giocatori di esperienza a livello nazionale e internazionale come Maric, Majdak, Snippe, Tamburo, Scappaticcio, Braga… c’era una compagine di ragazzi. Il più vecchio del ’96. Una sorta di “selezione” dei miglior talenti under 21, una squadra superallenata,con alcuni figli d’arte come Tofoli e Gardini, ma pur sempre una squadra di ragazzini. E il primo set chiuso 25-11 sembrava confernare che tra la verve giovanile e l’esperienza, la seconda ha sempre la meglio. E invece i ragazzini dopo il primo parziale subito duramente hanno messo alle corde i più navigati senesi e c’è mancato poco che facessero pure il colpaccio. E’ finita 3-2, con la Emma Villas che mette in cascina due punti, ma con molta fatica. E se a Montefiascone, contro Tuscania, la squadra ha lottato e perso, ieri al PalaEstra ha vinto, ma ha sofferto. Parecchio. Troppo. Sicuramente più di quanto di ci potesse aspettare contro la giovane truppa del Club Italia. E per fortuna che nel finale è riemerso dall’infermeria l’olandese Snippe che con 14 punti personali e una ricezione all’altezza ha tenuto a galla la baracca. Non male nemmeno Tamburo (20 punti). Ma Maric (8) nella fase difensiva soffre e l’idea iniziale di coach Caponeri di farlo giocare schiacciatore di banda e non opposto forse non è stata proprio brillante. Forse il serbo deve abituarsi al ruolo. Si vedrà più avanti. E’ la ricezione e la difesa la fase in cui la squadra difetta d più, costringendo tra l’altro Scappaticcio a fare gli straordinari e quindi a spendere molte energie per rincorrere palloni non proprio precisi che poi è difficile alzare con il contagiri come sa fare lui… La partenza di Grassano, allontanato per un gesto di irriverenza verso lo staff tecnico e la dirigenza, ha privato la Emma Villas di un ricevitore specializzato e il buco non è stato colmato. Mengozzi ha giocato pochissimo fino ad ora e non si è visto se può essere lui la soluzione. Il giovanissimo Fantauzzo è una possibilità forse per il futuro, non per il presente.

La formazione senese può comunque ancora farcela ad entrare nelle prime 8 alla fine del girone d’andata, per poter accedere alla Coppa Italia, ma intanto appena dopo Natale, il 27 dicembre dovrà vedersela fuori casa contro Mondovì, la rivale della scorsa stagione. Servirà un’impresa esterna per continuare a sperare. Tra i tifosi, soprattutto quelli chiusini che seguono la squadra in casa e in trasferta, c’è un po’ di malumore per le prestazioni altalenanti dei ragazzi di Caponeri. Ma qui torna in ballo il ragionamento iniziale. Chi pensava di fare un’altra cavalcata trionfale ha sbagliato i suoi conti o sa poco di pallavolo (e di sport in generale). Il salto in serie A, anche se ancora quella del secondo gradino, è un salto triplo, un passaggio complicato. Giocare in un palasport come quello di Siena non è come giocare a Chiusi, le avversarie sono tutte attrezzate, molte schierano giocatori che hanno vestito la maglia azzurra o quella di nazionali estere, gente insomma che a volley ci sa giocare e non fa sconti.

Prima della partita del 27 però c’è da festeggiare il Natale e la Emma Villas lo farà insieme ai suoi sostenitori martedì 22 dicembre al pub Certe Notti di Po’ Bandino a partire dalle ore 19,30, con la speranza che la fine del 2015 e il girone di ritorno vedano in campo  una squadra più continua e meno altalenante.

m.l.

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...