EMMA VILLAS ALLA RISCOSSA: DUE PARTITE IN 3 GIORNI PER LANCIARE LA REMUNTADA

venerdì 04th, dicembre 2015 / 18:23
EMMA VILLAS ALLA RISCOSSA: DUE PARTITE IN 3 GIORNI PER LANCIARE LA REMUNTADA
0 Flares 0 Flares ×

IN SERIE C, CRESCE L’ATTESA PER IL DERBY CHIUSI-CITTA’ DELLA PIEVE. 

SIENA – Due partite per cambiare verso. Due partite per avviare la “remuntada”. Due partite in tre giorni. Di quelle che possono davvero invertire la tendenza e dare un senso diverso alla stagione. Oltre che alla classifica. saranno tre giorni di fuoco per la Emma Villas che nel “ponte” dell’Immacolata, incontrerà prima i pugliesi di Alessano, poi, a strettissimo giro, anche la capolista Sora. Entrambe però in casa. E questo non è poco. Primo appuntamento domani, sabato 5 dicembre alle ore 20,30, con Alessano. Poi, martedì 8 dicembre alle 18,00 contro Sora.

Domani alla 20,30 al Palaestra di Siena che si annuncia bello carico, la compagine di coach Caponeri,  subentrato in corsa a Romano Giannini, ha un solo risultato a disposizione, se vuole dare continuità alla vittoria esterna conquistata a Reggio Emilia. Deve vincere. Punto e basta. La Emma Villas è ultima in classifica, sia pure in coabitazione con Ortona, e in questa situazione c’è poco da fare gli schizzinosi pretendendo anche il bel gioco. Adesso Braga & Compagni dovranno fare quadrato e mettere fieno in cascina, per risalire la china. Contro i pugliesi serve solo una vittoria per poi incontrare la capolista con uno spirito migliore.  Perché martedì servirà l’impresa. Ma se il gruppo agli ordini di Caponeri riuscirà a trasformarsi da album di figurine, alcune molto ricercate, tra l’altro, in una squadra vera, la Emma Villas può giocarsela con tutte le altre. E’ partita male, ma nulla è perduto. In classifica le squadre dal quindo al 14esimo posto sono racchiuse nell’arco di 4 punti. Bstano due risultati positivi e tutto si aggiusta… Ma nel volley non c’è il pareggio. Per risultato positivo, nelle condizioni di Emma Villas, si intende solo la vittoria. manche per 3-2, cioè da due punti. Ma non altro.

Alessano tra l’altro non è una squadretta. Al momento è quinta, con 9 punti. Quattro più dei senesi. Ha giocatori di categoria superiore, come l’ex azzurro Matej Cernic,  il centrale Piscopo e l’opposto bulgaro Jeliazkov. E’ una squadra che finora ha avuto ottime percentuali in attacco. Insomma non sarà una passeggiata. Caponeri ha fatto intender, nella trasmisisone Tv di ieri sera, che lui vede Maric come schiacciatore di banda, e quindi come uno dei tre che si giocheranno i due posti con Snippe e Raffaelli. Mentre il ruolo di opposto se lo giocheranno Majdak, ormai confermato a tutti gli effetti e Tamburo. Buone notizie per quanto riguarda il capitano Scappaticcio. L’infortunio si è rivelato meno grave del previsto e, se non contro Alessano, sicuramente contro Sora sarà in campo. Bartolozzo ha qualche problemino alla schiena, quindi contro i pugliesi potrebbero giocare al centro Braga e Di Marco. Salvo che quest’ultimo venga “sacrificato” per la regola degli over 30, che non possono essere più di 4 nella lista dei convocati (Scappaticcio, Braga, Maric, Majdak e Di Marco sono 5, uno deve andare in tribuna).

Contro Sora che ha i suoi punti di forza in Fabroni, Rosso, Hoogedorn, Buzzelli,  giocherà la formazione migliore. Con Caponeri costretto a fare l’equilibrista tra la regole degli over e quella degli stranieri (non più di 2 in campo, quindi uno tra Majdak, Maric e Snippe, a turno deve stare in panca).

Domenica scorsa a reggio Emilia, Caponeri, nonostante fosse appena arrivato, ha mostrato coraggio e polso, prima lasciando il capitano bionico, ancora non al 100%,  fuori dalla lista, poi sostituendo uno Snippe poco incisivo con Majdak, spostando Maric nel ruolo di schiacciatore. Mossa azzeccata e decisiva, che ha fatto anche capire ai giocatori che nessuno è inamovibile e che il coach non farà sconti.

Si è capito, dalle parole dello stesso Caponeri e soprattutto del presidente Bisogno che la squadra potrebbe fare qualche operazione di mercato, ma non per il ruolo di palleggiatore. Qualche contatto per la verità c’è stato, anche con Jack Sintini, ma non se ne è fatto nulla. La squadra andrà avanti con Scapaticcio e con il giovane Pistolesi che costretto dalle circostanze a crescere in fretta. Anzi presidente e allenatore chiederanno ai giocatori di dargli una mano e non crocifiggerlo al primo errore. Non è facile – lo abbiamo già scritto in altre occasioni – per un ragazzo di 20 anni dirigere un’orchestra di trentenni navigati. E lui deve giocare facile, con lucidità, senza cercare colpi ad effetto o giocate improbabili…

Probabilmente sul mercato la Emma Villas cercherà un giovane schiacciatore da inserire nella rosa. Niente di più. Il porto di mare che è stata la Emma Villas nei primi due mesi, ha chiuso i battenti. La squadra questa è e questa rimarrà. E tutti nello staff sono convinti che saprà tirarsi fuori dalle peste. I giocatori sono tutti atleti di primissima fascia per la A2, devono solo trovare l’alchimia giusta per diventare una squadra, un unicum.  Majdak e Maric sono anche molto affiatati tra loro e questo sarà un valore aggiunto. Snippe sa che avrà più concorrenza nel ruolo e quindi dovrà a sua volta lavorare di più, per non steccare… E le due partite in casa, a distanza così ravvicinata, saranno anche l’occasione buona per fidelizzare ancora di più il pubblico senese che nelle prime due gare ha risposto alla grande, insieme ai molti tifosi chiusini che continuano a seguire la squadra sia a Siena, che in trasferta.

Prosegue intanto anche il campionato di serie C. La formazione dei giovani Emma Villas allenata da Cruciani, domenica 6 andrà a far visita al Monteluce, una delle formazioni più accreditate. Mentre la Crediumbria Geo Volley di Città della Pieve, se la vedrà, nel posticipo di Mercoledì 9 dicembre, in casa contro la Iacat Perugia, squadra che ha tra le proprie fila alcune vecchie conoscenze del volley chiusino come Camardese e Fongo. Se per i ragazzi di Cruciani e Benicchi l’impegno si presenta alquanto complicato, la formazione pievese,allenata da Massimo Tassi cercherà di cancellare quello zero in classifica, con una vittoria che sarebbe la prima, dopo tre sconfitte consecutive. Poi, sabato 12 dicembre sarà derby, tra Emma Villas e Crediumbria-Geo Volley, un derby inedito Chiusi-Città della Pieve.  La partita si annuncia combattuta, ma sarà una festa. Si giocherà a Chiusi alle 21,00.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...