BELL’ESORDIO CASALINGO PER LA EMMA VILLAS: 3-1 A ORTONA E SIENA APPLAUDE

lunedì 02nd, novembre 2015 / 11:32
BELL’ESORDIO CASALINGO PER LA EMMA VILLAS: 3-1 A ORTONA E SIENA APPLAUDE
0 Flares 0 Flares ×

SIENA – La prima scommessa è vinta. Giammarco Bisogno voleva una vittoria all’esordio in casa,  e soprattutto voleva una buona cornice di pubblico. Temeva quell’immenso catino che è il palaEstra di Siena. Ebbene la squadra ha vinto contro un’avversaria forte e il pubblico non è mancato. Si sono rivisti tanti tifosi chiusini ma anche la città di Siena ha risposto con entusiasmo. Dopo la prima sconfitta a Potenza Picena, bel riscatto insomma e ora è più netta la sensazione di “giocare in casa”, a Siena. Perché non era scontato per una squadra che gioca in A2, ma arriva dall’ultimo paese della provincia, quasi in Umbria. Si sa come sono fatti i senesi: considerano contado tutto ciò che sta al di là dei Due Ponti…  Invece ieri la squadra di Giannini è stata “adottata” , applaudita e sostenuta dall’inizio alla fine anche dai tifosi senesi o comunque non chiusini. Bel segnale. Bella iniezione di fiducia…

E anche la vittoria non era scontata. Soprattutto dopo il primo set perso. Poi però i giocatori della Emma Villas hanno serrato le fila, si son ricordati del loro appellativo “leoni” e hanno sbranato gli abruzzesi di Ortona rimontandoli fino al 3-1 finale.

E adesso sarà difficile per Bisogno e Pistolesi rispedire a casa l’opposto Majdak, ingaggiato a gettone, in attesa che possa giocare Maric, che fino alla quarta di campionato non può entrare… Majdak ha messo a segno 24 punti (20 ne aveva totalizzati a Potenza Picena) ed è risultato miglior realizzatore della squadra e della partita. Il montenegrino ha ricordato Spescha per grinta e peso specifico. Si è reso anche un “rosso” per eccesso di esultanza, segno che era carico come una molla… E ora è probabile che rimanga anche insieme a Maric. Due is meglio che one, diceva una vecchia pubblicità… E i due potrebbero essere uno l’alternativa dell’altro.

Certo c’è il problema dei “fuori quota”  che possono essere solo 4 e adesso sarebbero 5: Scappaticcio, Braga, Maric, Majdak e Di Marco, riaggregato alla A2 dopo che sembrava destinato alla serie C. Vedremo.

Per il resto, molto bene ancora una volta l’olandese Snippe (18 punti) e Braga (9). Meglio, molto meglio, delle ultime uscite anche Bortolozzo (11) che evidentemente sta entrando in forma adesso. E infine capitan Scappaticcio, tornato a fare il Riccardo Muti e non il direttore d’orchestra della domenica. Da segnalare anche la buona prova di Grassano, subentrato a Raffaelli: 8 punti e garanzia di equilibrio in campo… I punteggi parziali dicono 21-25, poi 25-20; 25-19; 25-18 il che significa, a parte il primo set perso, supremazia assoluta e controllo della gara da parte della formazione di casa.

Insomma una buona partita, un ottimo esordio casalingo: Siena trova il grande volley. Il volley che arriva da Chiusi ha trovato una calorosa accoglienza e forse, se queste sono le premesse, riuscirà ad appassionare e scaldare un pubblico che finora ha applaudito e pianto solo per i cavalli del palio e per il basket…

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...