SIENA, LA PROCURA RIAPRE IL CASO DAVID ROSSI: NON FU SUICIDIO?

lunedì 16th, novembre 2015 / 19:53
SIENA, LA PROCURA RIAPRE IL CASO DAVID ROSSI: NON FU SUICIDIO?
0 Flares 0 Flares ×

SIENA – Sarà riaperto il caso David Rossi, il responsabile della Comunicazione di Mps precipitato da una finestra del suo ufficio il 6 marzo 2013, caso archiviato come suicidio. La richiesta di riapertura è stata presentata dai legali della moglie Antonella Tognazzi e depositata ufficialmente il 6 novembre scorso.rosi david

Ad annunciare le decisione di riaprire le indagini è stato lo stesso procuratore della Repubblica  Salvatore Vitello, che d’accordo con il Sostituto Andrea Boni, designato alla trattazione dell’atto, ha ritenuto di procedere alla verifica degli elementi nuovi forniti, appunto, dai legali della moglie di Rossi. Come già detto il caso fu archiviato come suicidio. E l’ipotesi sostenuta dalla moglie che si trattò di un suicidio indotto e “istigato” da altri, fu rigettata. Ma adesso, le ulteriori indagini svolte dai legali della famiglia, hanno portato alla luce elementi, circostanze e possibili errori di valutazione che, secondo la Procura, meritano di essere vagliati. Come seri elementi di dubbio. Tra questi elementi la ricostruzione peritale della dinamica della caduta di Rossi e la compatibilità di tale dinamica con le ferite, le ecchimosi, i lividi rilevati in sede di autopsia, ma anche la nuova perizia calligrafica sui biglietti lasciati da Rossi nell’ufficio, prima di cadere nel vuoto. Perizia quest’ultima che evidenzierebbe lo stato di costrizione in cui si sarebbe trovato David Rossi  al momento di scriverli. In uno di questi figura anche un vezzeggiativo, indirizzato alla moglie, che lo stesso Rossi non aveva mai utilizzato prima, nelle conversazioni familiari o intime. Che abbia voluto lasciare una traccia evidente?

La riapertura del caso era stata chiesta nei mesi scorsi anche da un deputato 5 Stelle (Daniele Pesco), con una interpellanza al Governo nella quale si ipotizzavano scenari diversi dal suicidio.  Ora il caso sarà certamente riaperto e Sena avrà la possibilità di rileggere, con una lente più precisa, quella che è stata e resta per ora una pagina nera e tragica, nel quadro già fosco della crisi del Monte dei Paschi, la banca più antica del mondo  inghiottita da un vortice di affari e malaffare degno di un libro d Dan Brown…

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...