CHIUSI, SILVA POMPILI SPIEGA IL “BUCO” NEL BILANCIO DELLA FONDAZIONE ORIZZONTI

giovedì 15th, ottobre 2015 / 15:43
CHIUSI, SILVA POMPILI SPIEGA IL “BUCO” NEL BILANCIO DELLA FONDAZIONE ORIZZONTI
1 Flares 1 Flares ×

CHIUSI – Con una intervista a Tele Idea, la presidente della Fondazione Orizzonti spiega la situazione dell’ente, dopo l’uscita della notizia del buco di 123.000 euro nel bilancio del 2014. “E’ vero, il bilancio 2014 registra un deficit di 123.000 euro. Ed è vero che la situazione che abbiamo ereditato dalla passata gestione era difficile e resta difficile. Ma parlare di ‘profondo rosso’ mi sembra esagerato” dice Silva Pompili, che aggiunge: “Quando si lavora con una Fondazione, nel campo della cultura non è scontato che i bilanci si chiudano in attivo… Gli eventi culturali difficilmente si ripagano da soli, per questo le Fondazioni vivono se possono contare sul un impegno del pubblico oltre quello dei provati coinvolti. Devo dire che nel 2014 alcuni eventi sono stati fortemente penalizzati dal maltempo, per cui hanno fatto registrare un risultato economico negativo. Ma devo dire anche che la passata gestione ha avuto coraggio nel proporre iniziative che hanno permesso poi di accedere a partire dal 2015, per 3 anni,  a finanziamenti ministeriali, proprio per la qualità e la particolarità degli eventi stessi, mi riferisco in particolare al Festival Orizzonti finanziato dal Ministero come uno dei 20 festival multidisciplinari migliori d’Italia…”.

Quanto alle modalità di rientro dal deficit del 2014, la presidente della Fondazione rassicura: “E’ vero che abbiamo avviato una rinegoziazione del debito, chiedendo di poter dilazionare i pagamenti ai nostri fornitori, ma ad oggi possiamo dire di aver già chiuso la partita 2014, senza alcuna decurtazione degli importi”. In sostanza i fornitori dovranno aspettare un po’, secondo il piano concordato, ma non perderanno nemmeno un euro. E questa è una buona notizia, altrimenti al danno (un buco da 123.00 euro) si sarebbe aggiunta anche la beffa per gli operatori chiusini che hanno fornito beni e servizi alla Fondazione…

Questa la posizione della Fondazione. Si aspetta ora un chiarimento da parte del del Comune, che appare quanto mai opportuno, visto che si tratta in buona parte di un bilancio finanziato in gran parte con soldi pubblici, cioè della collettività.

1 Flares Twitter 1 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 1 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...