SILVA POMPILI INSIEME A BETTOLINI E MICHELETTI IN TESTA ALLA MARCIA DELLA PACE. LA PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE SI CANDIDA A SINDACO O STUDIA DA ASSESSORE?

sabato 26th, settembre 2015 / 19:13
SILVA POMPILI INSIEME A BETTOLINI E MICHELETTI IN TESTA ALLA MARCIA DELLA PACE. LA PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE SI CANDIDA A SINDACO O STUDIA DA ASSESSORE?
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Qualche giorno fa la presidente della Fondazione Orizzonti Silva Pompili, pur confermando certe voci sentite in giro per la città, smentì di essere interessata ad una sua candidatura a sindaco alle prossime elezioni comunali. Nè in alternativa a Bettollini nell’ambito per Pd, né con schieramenti diversi. Oggi però alcune fotografia scattate alla “Marcia della pace” delle scuole, da Chiusi città al Lago, la ritraggono alla testa del corteo, insieme al vicesindaco reggente Bettollini, con la fascia tricolore, e all’assessore Micheletti. Non ci sono altre figure “pubbliche” nei pressi, né altri membri di associazioni, se mai presenti, certamente più defilati. Nella foto compaiono anche i givani profughi accolti a Chiusi (e questa è una buna cosa), ma molti hanno notato di più la presenza della presidente della Fondazione.

Ecco, che significa allora la presenza di Silva Pompili in testa alla Marcia dei ragazzi, proprio con Bettollini e Micheletti? E’ un segnale distensivo nei confronti del vicesindaco reggente e candidato in pectore del Pd, come a dire “guarda che io non ti farò la guerra” oppure è una vera e propria investitura, se non come candidato a sindaco, almeno come prossimo vice o assessore alla cultura?

A Chiusi si diceva, un tempo, che da come si disponevano i maggiorenti della Misericordia, dell’Opera della Cattedrale e della Dc nella  Processione del Venerdì santo, si poteva capire quali fossero gli equilibri e le gerarchie in quella parte politica. E la cosa aveva un certo fondamento (non succedeva solo a Chiusi, peraltro). Quindi è possibile che quella foto sulla testa della Marcia della Pace con Bettolini, Micheletti e, appunto Silva Pompili, ma non Chiara Lanari o Sonnini, né altri, sia effettivamente un messaggio neanche troppo subliminale al corpo elettorale del Pd, a certi “salotti” e a certi ambienti. Il segnale che la campagna elettorale è cominciata e che almeno tra quei tre non ci sarà discordia o concorrenza.

Si dirà che è fantapolitica, che queste “letture” sono tipiche di chi ha vissuto la prima repubblica e l’epoca dei messaggi silenziosi tra i partiti e tra le correnti interne ad essi. Può darsi che sia così, ma a pensar male a volte ci si azzecca, diceva Andreotti… E poi se anche fosse un “segnale del genere” non ci sarebbe nulla di strano. Diciamo che sarebbe semplicemente una mossa per chiarire la situazione e i posizionamenti, dopo che certe voci (raccolte e pubblicate da Primapagina, ma messe in giro da altri e Silva Pompili può confermare, visto che le aveva sentite pure lei, come e prima di noi) avevano scatenato qualche preoccupazione in casa Pd e nell’entourage di Juri Bettollini. Staremo a vedere.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

No Banner to display

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...