MAZZETTE DEL 5% SU APPALTI STRADALI IN TOSCANA: 4 ARRESTI E 24 INDAGATI, TRA LORO I VERTICI ANAS E IMPRENDITORI

mercoledì 30th, settembre 2015 / 12:47
MAZZETTE DEL 5% SU APPALTI STRADALI IN TOSCANA: 4 ARRESTI E 24 INDAGATI, TRA LORO I VERTICI ANAS E IMPRENDITORI
0 Flares 0 Flares ×

FIRENZE – Settanta perquisizione, quattro  persone arrestate (ai domiciliari) e altre 24 finite sotto inchiesta per appalti truccati e mazzette. Tra loro alti funzionari Anas della Toscana e imprenditori.

Gli arrestati sono il capo Compartimento Antonio Mazzeo, il direttore amministrativo Roberto Troccoli, il funzionario Nicola Cenci e l’’imprenditore Francesco Mele. Nel procedimento sono state indagate anche altre 24 persone: pubblici ufficiali in servizio all’Anas di Firenze, imprenditori e professionisti. Il procuratore Giuseppe Creazzo ha parlato di un «collaudato sistema di corruzione», di un «sistema che ha comportato danni per la collettività per molte decine di migliaia di euro. Venivano date mazzette corrispondenti al 5% dell’importo dei lavori, cioè decine di appalti nella rete stradale della Toscana». Con una aggravante (se così si può dire):  l’aggiudicazione con il trucco e con la mazzetta annessa avveniva «sfruttando, nella maggior parte dei casi, lo stato di emergenza e di necessità causato da calamità naturali».

Tra le opere finite nel mirino della magistratura anche l’Autopalio, ovvero la Siena-Firenze, una delle strade più pericolose d’Italia. Ecco, quando vediamo le strade in condizioni pietose, tali da mettere a rischio non solo le sospensioni delle auto, ma anche l’incolumità di chi le percorre, il perché è evidente. E ogni tanto salta fuori.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

No Banner to display

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...