CHIUSI, I 5 STELLE APRONO LA CAMPAGNA ELETTORALE CONTRO BETTOLLINI

martedì 01st, settembre 2015 / 15:09
CHIUSI, I 5 STELLE APRONO LA CAMPAGNA ELETTORALE CONTRO BETTOLLINI
70 Flares 70 Flares ×

CHIUSI – E’ già campagna elettorale. Mancano almeno 8 mesi alle prossima tornata amministrativa, ma il sindaco in pectore del Pd, Juri bettollini, già trova in questo scorcio di fine estate pane per i suoi denti. Una sua intervista rilasciata ad un blog senese ha suscitato l’immediata replica da parte del Movimento 5 Stelle, unica forza in campo al momento sullo “scacchiere politico” chiusino. Oltre al Pd, naturalmente.

Ecco, di seguito la nota diffusa dal meetup locale del movimento grillino.

Un altro Scaramelli? No, grazie. Abbiamo già dato.
Si continua con slogan e frasi fatte, ma di ragionare non c’è verso. Nell’intervista richiamata Juri Bettollini è costretto a pronunciarsi su due questioni molto serie per Chiusi: il trasporto ferroviario (con l’ipotetica nuova stazione alta velocità) e la frana sulla strada provinciale che collega Chiusi al casello autostradale e a Chianciano.
Sulla nuova stazione, oltre alle solite chiacchiere non si va. Le obiezioni sono state tantissime e articolate ma visto che Bettollini fa finta di non conoscerle vorremmo ricordarle brevemente:
E’ uno spreco di denaro pubblico, Chiusi e la Valdichiana hanno già una stazione che le collega ai grandi centri…peccato che non ci fermino più i treni. Il problema non è di oggi perchè il progressivo decadimento della stazione di Chiusi è cominciato molti anni fa. Una volta era possibile raggiungere non solo le principali città italiane ma esistevano collegamenti diretti anche con tantissime capitali europee e si poteva andare a Roma o a Firneze in un’ora! Cosa ha fatto il Pd per frenare questo depauperamento? Eppure ha sempre avuto in mano le leve del potere politico (e ferroviario).
La linea “direttissima” Roma-Firenze non è stata concepita (e non è tuttora) come linea ad alta velocità infatti può essere percorsa, come tutti sanno, anche dai treni regionali e intercity perchè a differenza delle lineee ad alta velocità ha apparecchiature che lo consentono ed è collegata con le principali stazioni della tratta (Orte, Ovieto, Chiusi, Arezzo, Valdarno) con le interconnessioni che consentono ai treni di entrare e uscire.
Il problema sono quindi i treni che non fermano e non le infrastrutture che mancano. Domani, se si volesse, le famigerate frecce potrebbero fermare a Chiusi senza spendere un euro.
L’eventuale costruzione della nuova stazione alta velocità a Chiusi farebbe risparmiare tempo nei collegamenti? No, perchè a conti fatti, pubblicati e mai smentiti, il risparmio di tempo sarebbe inferiore ai dieci minuti. E allora vale la pena imbarcarsi in una nuova cattedrale dai tempi di realizzazione e dai costi indefinibili per guadagnare meno di dieci minuti?
Il Movimento 5 Stelle ha detto e continua a dire di no. Perchè noi siamo per soluzioni ragionevoli, poco costose e soprattutto pensiamo che i cittadini abbiano bisogno che si diano subito risposte alle loro necessità di movimento.
Il Pd, si sa, è invece il partito delle grandi opere perchè è espressione delle lobby delle costruzioni. Evidentemente i disastri compiuti ancora non gli bastano.
Il trasporto regionale, dice Bettollini è tutto da ripensare. Sarebbe ora, viene da dire visto che chi è costretto a utilizzare il treno per recarsi al lavoro o a scuola sa benissimo a quali vessazioni è sottoposto. Le cancellazioni di treni sono sempre all’ordine del giorno e la Chiusi-Siena non fa certo eccezione.
Ma è simpatico notare che nessun riferimento viene fatto a chi ha da sempre la responsabilità di questo servizio. E allora è il caso di ricordare che il trasporto regionale è il risultato di un “contratto” tra Regione Toscana e Trenitalia. Ne sa qualcosa il Pd? Eppure gli assessori regionali ai trasporti sono da sempre uomini del Pd.
Sono smemorati o si vergognano di quello che hanno fatto? Il dubbio è ragionevole visto che Bettollini non nomina mai il suo partito. Se uno non lo conoscesse sembrerebbe un politico qualsiasi (ma non certo un esponente dei 5Stelle!): faremo, vedremo…
E ancora, perchè è bene sottolinearlo, il Pd governa il comune di Chiusi, la Provincia di Siena, la regione Toscana, guida il governo nazionale, ha scelto il presidente della Repubblica, ha nominato i nuovi vertici delle ferrovie e non è capace di far fermare a Chiusi quattro treni veloci? Possibile che oltre agli affari non hanno altro in testa?
Stesso discorso vale per la frana. Prima ci avevano detto che abolivano le Province, poi abbiamo visto che le Province sono rimaste ma chi le governa se li scelgono loro. Chi non ricorda le guerre per bande nel Pd per eleggere il presidente? Ora Bettollini candidamente dice che è tutta colpa della Provincia, come se lui neppure conoscesse Fabrizio Nepi. E intanto la frana resta sta lì e continua a provocare disagi. Neppure la precauzione di un semaforo! Aspettano l’incidente?
I fatti, come si sa, hanno la testa dura. E’ questo che il Pd non vuol capire.

Per il Movimento 5Stelle-meet up Chiusi

Bonella Martinozzi

70 Flares Twitter 0 Facebook 70 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 70 Flares ×
Mail YouTube

No Banner to display

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...