RADUNO EMMA VILLAS IN VISTA DELLA A2, QUI COMINCIA L’AVVENTURA…

lunedì 31st, agosto 2015 / 19:56
RADUNO EMMA VILLAS IN VISTA DELLA A2, QUI COMINCIA L’AVVENTURA…
3 Flares 3 Flares ×

SIENA — Qui comincia l’avventura… Quella con la A maiuscola, nel senso letterale del termine, perché proprio di serie A si tratta. A2, ma sempre serie A.  Il gioco si fa duro, davvero per la Emma Villas, che oggi ha radunato a Chiusi la nuova squadra, pronta a tuffarsi nel nuovo campionato cadetto. Giocherà a Siena la compagine del Presidente Bisogn o e anche sugli schermi Tv e sulle pagine de La Gazzetta dello Sport comparirà con il nome della Città del Palio. Ma il “primo giorno di scuola” in vista della serie A Bisogno e coach Giannini hanno voluto farlo a Chiusi, nel palazzetto della grande cavalcata dalla C alla promozione dalla B1 alla A2. Tre promozioni consecutive. Un record probabilmente. Un volo, che ora però si sposta ad altre latitudini, ad un livello mai raggiunto prima. C’è da conquistarla Siena, che ha avuto stagioni esaltanti nel basket, ma nel volley è sempre rimasta una realtà marginale. Il presidentissimo Giammarco Bisogno si dice convinto di farcela. Queste le sue parole al palasport chiusino, davanti ai vecchi tifosi e ai nuovi giocatori:

“Per noi è un momento bellissimo e particolarmente emozionante – ha detto il Presidente Giammarco Bisogno – perché iniziare di fronte ai nostri tifosi storici e sentire questo calore, ci aiuta a capire che stiamo facendo qualcosa di grande. C’è l’atmosfera giusta, ci sono giocatori importanti e sono convinto che anche a Siena avremo una grande accoglienza”.

La società sta definendo due eventi di presentazione ufficiale, che si svolgeranno a Chiusi e Siena nelle prossime settimane, per avvicinare il pubblico all’inizio della stagione ufficiale, programmato per il 25 ottobre a Potenza Picena con l’esordio in campionato. La campagna abbonamenti partirà il 15 settembre, con prezzi che varieranno da 45 a 90 euro e riduzioni per tesserati Fipav e abbonati Robur Siena e Mens Sana Basket. Una sinergia che può far altro che bene.
“Abbiamo cambiato la lettera, siamo passati dalla B alla A – sintetizza il coach Romano Giannini – e questo vuol dire un approccio diverso da parte di tutti. La società ha costruito un gruppo di primissimo livello, questo mi consentirà di poter lavorare bene e molto, perché i risultati si costruiscono in palestra giorno dopo giorno”. Oggi i primi saluti, ma da domani si inizia a sudare: “Questo periodo – dice Giannini – sarà fondamentale innanzi tutto per la costruzione del gruppo e per la conoscenza reciproca. Nel primo mese faremo soprattutto lavoro individuale e di sintesi, poi da quando inizieranno le amichevole prenderà forma anche il progetto tecnico e di squadra”.

Capitano sarà ancora Mario Scappaticcio, figura fondamentale nelle due trionfali promozioni dalla B2 alla A2: “Credo che sia stato creato un giusto mix tra giocatori esperti e giovani di qualità e per questo – dice il capitano – sono fiducioso che potremo fare bene. La A2 è un campionato difficile, molto equilibrato. Non dobbiamo guardare la classifica ma solo affrontare al massimo ogni allenamento e curare ogni dettaglio, perché una differenza di due-tre palloni potrà decidere molti set”. Per Scappaticcio, questo è anche un grande ritorno nella pallavolo di alto livello: “Speravo di poter tornare in queste platee, ma ci siamo riusciti anche più velocemente di quanto pensassi. Il merito è di un presidente, di una società che hanno costruito alla perfezione questo progetto e questa realtà vincente”.

Nella foto di gruppo fa impressione l’altezza dei giocatori. Vedere il gigante Roberto Braga che non è il più alto di tutti  la dice lunga sui centimetri di Bencz, Kachzinsky, Bartolozzo. Manca, nella foto, il giovane Raffaelli, impegnato a Dubai con la nazionale Under 23  che proprio oggi con una vittoria nella “finalina” per il terzo e quarto posto contro Cuba ha conquistato una medaglia di bronzo molto importante. Per il giovane neo acquisto Raffaelli e per Emma Villas una bellissima soddisfazione.  Il grossetano non è l’unico azzurrino: anche Della Volpe e Pistolesi fanno parte del giro delle nazionali giovanili. Bencz è nazionale slovacco, mentre Snippe ha giocato più volte ed è ancora  nell’orbita della nazionale olandese.

Dei “vecchi” sono rimasti in 4: Scappaticcio, Braga, Grassano e il 19enne Fantauzzo che studierà da Libero, all’ombra di Andrea Marchisio.

Giocherà a Siena la Emma Villas ma i giocatori continueranno ad allenarsi per buona parte della settimana a Chiusi e abiteranno a Chiusi, quindi i tifosi potranno seguirli ancora come hanno fatto nei due anni passati. Le amichevoli precampionato, poi, terranno ancora vivo il legame. E di sicuro il pubblico chiusino seguirà la squadra anche nel capoluogo di provincia.

3 Flares Twitter 0 Facebook 3 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 3 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...