EMMA VILLAS, OBIETTIVO SUPERLEGA IN DUE ANNI! INTERVISTA AL PRESIDENTE BISOGNO E AL DG PISTOLESI

venerdì 31st, luglio 2015 / 18:17
EMMA VILLAS, OBIETTIVO SUPERLEGA IN DUE ANNI! INTERVISTA AL PRESIDENTE BISOGNO E AL DG PISTOLESI
39 Flares 39 Flares ×

CHIUSI – Ormai si chiama Emma Villas Siena. E così la vedremo scritta sui giornali sportivi, nelle cronache televisive e sui calendari federali. Ma il quartier generale della società e della squadra è ancora a Chiusi, presso la sede Emma Villas, che fuori è un capannone industriale nella zona industriale, ma dentro è un ambientino dal design raffinato, molto moderno e accogliente. E’ lì, nell’ufficio del presidente Giammarco Bisogno che incontriamo lo stesso Bisogno e il Direttore Generale della Emma Villas Volley, Marco Pistolesi, pronti a rispondere a qualche domanda sulla squadra, sul mercato, sui programmi societari…

Partiamo da quello che ha detto il giornalista Rai Alessandro Antinelli, prossimo conduttore della Domenica Sportiva, alla presentazione dei calendari di A1 e A2, qualche giorno fa a Bologna: La Emma Villas non è solo una “matricola terribile” che approda nel campionato cadetto dopo tre promozioni consecutive, ma anche una delle principali favorite per la vittoria finale in A2 e la promozione in Superlega. Mica poco, per una… matricola.

PISTOLESI:  Non lo ha detto solo Antinelli. Lo ha detto un sondaggio fatto nella due giorni bolognese tra allenatori, tecnici, presidenti, insomma tra gli addetti ai lavori. Questo ci riempie di soddisfazione e allo stesso tempo di responsabilità… E’ un riconoscimento che ci dà la consapevolezza di aver fatto un buon lavoro  nelle tre esaltanti stagioni precedenti (nelle quali io non c’ero) e anche nell’allestimento della squadra per la prossima stagione in A2…

Soddisfatti dunque della squadra che è stata messa in piedi?

BISOGNO: Certamente sì. Non possiamo andare a Siena per fare un campionato anonimo… Dobbiamo fare un campionato competitivo, possibilmente di vertice. La squadra è stata allestita con questo obiettivo… A detta di tutti la nostra è forse la rosa di giocatori  più “completa” del campionato. Ci sono altre squadre ben attrezzate comunque. Non sarà facile primeggiare…

PISTOLESI: è un gruppo forte, fatto da alcuni elementi di esperienza e di “qualità certificata” e da alcuni giovani non solo di belle speranze, ma già nel giro della nazionale juniores… Insomma tra i migliori giovani presenti nel panorama italiano, forse non del tutto pronti per il palcoscenico della A1, ma senza dubbio in grado di giocare e dire la loro in A2… Non li abbiamo presi per fare solo la panchina…

Tutti molto alti…

PISTOLESI: Sì, anche piuttosto alti. Molti sono sopra i 2 metri. A certi livelli è un parametro importante. Decisivo.

Dei vecchi della scorsa stagione son rimasti solo tre…

BISOGNO: Quando c’è un salto di categoria è normale che cambi anche la rosa… E’ una legge dello sport. Sono molto contento che tutti gli altri abbiano trovato ottime sistemazioni: De Rosas a Motta di Livenza, Romani a Monte Granaro, Lotito a Massa, Pochini ai Lupi Santa Croce, Lipparini a Grosseto, Muscarà a Lagonegro, tutti in B1, Spescha all’estero…

PISTOLESI: I tre che sono rimasti sono tre giocatori “pesanti” che hanno già giocato in A2. E io scommetto molto su Michele Grassano. Un giocatore poco appariscente, ma molto importante, uno che dà equilibrio alla squadra e quando conta si fa sempre trovare presente… Non a caso è stato lui il primo ad essere confermato. Il fatto che la conferma sia avvenuta molto rapidamente l’ha fatta passare in secondo piano. Ma contiamo molto su di lui. Nella fase difensiva ce ne sono pochi meglio di Grassano in A2… Io però scommetto su tutti, anche su Mario, su Braga, su Bencz, Snippe, Kachzinski, Bortolozzo (nella scorsa stagione uno dei migliori centrali della categoria), sui giovani…

Certo, tre promozioni in tre anni sono un bel palmares, Emma Villas punta al quarto salto consecutivo?

PISTOLESI: Tre salti (e due Coppe Italia di categoria) sono un bel record… se dovessimo fare il quarto saremmo nella storia del volley. Noi in Superlega ci vogliamo andare, non lo nascondiamo. Il nostro progetto è di arrivarci in due anni. Ma se dovesse succedere già quest’anno non ci tireremmo indietro… Come prima cosa cercheremo di entrare tra le otto che alla fine del girone di andata parteciperanno alla Coppa Italia…

BISOGNO: Vincere aiuta a vincere. Se ci fai l’abitudine, poi, a stare lassù… la sensazione è piacevole. Certamente dal punto di vista della passione sportiva, ma anche dal punto di vista del business, del  ritorno economico e di immagine. Più in alto stai e più ritorno c’è. In questo senso sono molto soddisfatto di come hanno risposto gli sponsor, sia i nuovi a Siena, sia i vecchi sostenitori che ci hanno accompagnato nelle tre stagioni a Chiusi e che hanno confermato anche quest’anno il loro appoggio. Li ringrazio…

PISTOLESI: Stiamo lavorando per facilitare e promuovere il rapporto con i tifosi e anche con la Società Mens Sana Basket, che al palaEstra è la padrona di casa e pure con la società calcistica… Con due squadre in A2 nel basket e nella pallavolo e una squadra di calcio in Legapro, Siena ha una buona offerta sportiva. E la novità più rilevante è proprio il volley…

Ed eccoci alla nota dolente. Cosa resterà a Chiusi della “cavalcata Emma Villas”?

BISOGNO: Le radici di Emma Villas Volley sono a Chiusi. Sappiamo tutti il motivo per cui siamo “emigrati” a Siena. Ma è indubbio che Siena, rispetto a Chiusi, è un altro palcoscenico, un altro nome, una realtà con altro appeal, anche per l’attività di Emma Villas, che opera nel settore del turismo… A Chiusi rimarremo ad allenarci, faremo delle amichevoli, rimarranno alcune squadre giovanili e la serie C… Il cordone ombelicale non è reciso. E sono convinto che i tifosi chiusini ci seguiranno anche a Siena. E in trasferta…

Par di capire però che anche le giovanili e la squadra di serie C saranno allestite in un’ottica di “prospettiva” professionistica,  pescando i migliori elementi del territorio e di tutto il centro Italia. Chiusi c’entrerà poco anche lì, ormai…

PISTOLESI: Le squadre giovanili e quella di C devono essere funzionali al progetto aziendale e sportivo della società. Cercheremo di individuare e crescere qualche talento in casa, come è giusto che sia e come le grandi squadre devono fare. Vogliamo fare di Emma Villas un punto di riferimento per il movimento pallavolistico del territorio e non solo… Siamo l’unica squadra di A2 della Toscana, la più alta in grado della regione…

Normale. E comprensibile. Questa politica però taglierà fuori dal progetto quei giocatori di Chiusi e dintorni che per età, qualità, caratteristiche o altro non possono essere considerati “di prospettiva”, ma rappresentano comunque un piccolo patrimonio dello sport locale. Se nascesse una compagine con l’obiettivo di dare spazio a questi giocatori, molti dei quali cartellinati con Emma Villas,  e di mantenere un “presidio pallavolistico locale” in serie C o serie D, fuori dall’egida Emma Villas, Bisogno e Pistolesi come la vedrebbero?

BISOGNO: La vedrei benissimo, come un progetto da sostenere. Non certo come una concorrenza sgradita… So che c’è un’idea in ballo e dico ben venga se ha lo spirito giusto… Perché più gente gioca e segue la pallavolo, più gente seguirà la Emma Villas… Perché sono giocatori che possono ancora divertirsi e divertire il pubblico e un pubblico appassionato, competente, è una risorsa non da poco per tutto il movimento.

E ad onor del vero va detto che se Emma Villas può fare anche il campionato di serie C, con la sua “cantera” è perché quei giocatori che sono adesso fuori del progetto Emma Villas, il titolo a giocare in serie C l’hanno conquistato sul campo tre stagioni fa vincendo il campionato di serie D e poi mantenendo la categoria l’anno successivo…

BISOGNO: Esatto. Giusto che abbiano la possibilità di giocare ad un livello consono…

PISTOLESI: Concordo con il presidente. Credo anch’io che sarebbe una buona cosa. Il nostro lavoro sul piano professionistico non esclude o preclude esperienze diverse che tendano a favorire il mantenimento e la crescita del movimento a livello locale…

Se son rose fioriranno. L’appuntamento per  giocatori Emma Villas è a fine agosto. Ora tutti in vacanza.

m.l.

 

 

 

 

 

39 Flares Twitter 1 Facebook 38 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 39 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...