EMMA VILLAS, NIENTE A1. MA INTANTO ARRIVA UN SUPERMANAGER: E’ L’EX CUNEO MARCO PISTOLESI

mercoledì 06th, maggio 2015 / 11:20
EMMA VILLAS, NIENTE A1. MA INTANTO ARRIVA UN SUPERMANAGER: E’ L’EX CUNEO MARCO PISTOLESI
46 Flares 46 Flares ×

CHIUSI – I “rumors” rilanciati dalla Gazzetta dello Sport sul possibile salto della Emma Villas direttamente in A1, acquisendo il titolo sportivo dell’Altotevere intenzionata invece a scendere in A2 per poter giocare a Città di Castello e non più a Sansepolcro, sembrano destinati a rimanere “rumors”. E basta. La massima serie non è nei piani e nemmeno delle fantasie del presidente Bisogno. Non adesso almeno. E chi sognava l’ultimo salto, quello verso l’Olimpo del volley, dovrà mettersi l’anima in pace e godersi la promozione in A2, che non sarà l’Olimpo, ma è il gradino immediatamente sotto. E’ già un piano molto alto, il penultimo. E se ti affacci alla finestra il rischio di avere le vertigini è elevato.

Quindi sarà A2, ma  Bisogno non si accontenta di esser arrivato fin lì, vuol fare una squadra competitiva e un campionato di vertice. Non per centrare subito quella che sarebbe la quarta promozione di seguito, quanto per conquistare Siena al volley, visto che la Emma Villas, questo è sicuro, la prossima stagione la giocherà al palaEstra della città del Palio.  Impresa non facile perché a Siena il volley non ha grande tradizione;  perché i senesi sono innamorati del basket e dopo una stagione in purgatorio la Mens Sana Basket potrebbe tornare anch’essa in A2; infine, non ultimo, per il fatto che Siena è una città orgogliosa che potrebbe guardare con sufficienza e spocchia una squadra che arriva dalla provincia. Nella fattispecie da Chiusi che nel 500 fu l’ultimo comune, insieme a Montalcino, a difendere la Repubblica senese, ma è anche uno dei più lontani dal capoluogo con cui ha un rapporto più conflittuale che amichevole. Quella di trasferirsi da Chiusi a Siena oltre che una scelta obbligata dall’assenza di un palasport adeguato alla A2, è anche una scommessa su cui Bisogno & C. si giocano molto. E non la vogliono perdere. Anche per ragioni… commerciali e non solo sportive.

Il presidentissimo  che sta limando gli accordi ormai fatti con Mens Sana e Comune di Siena, vuol fare le cose per bene. E, sapendo di non avere grande esperienza a certi livelli, tanto per cominciare, dopo soli tre giorni dalla promozione, ha ingaggiato un nuovo Direttore Generale, un pezzo da novanta del volley italiano, che sarà presentato domani mattina (giovedì 7 maggio) nella sede Emma Villas ad un conferenza stampa.

Si tratta di Marco Pistolesi, che è stato per 15 anni direttore generale a Cuneo, dove ha vinto uno scudetto con Grbic e Mastrangelo in campo e Giuliani (attuale coach Lube) in panchina. Uno che ha all’attivo una finale champions e diverse coppe Italia. Cuneo, una città che per anni ha vissuto di volley.

Toccherà a lui allestire la squadra per la A2 e gestire al meglio l’avventura senese, supportando con un adose massiccia di esperienza, lo stesso presidente Bisogno che per forza di cose e per impegni aziendali a Siena non potrà essere presente come e quanto lo è stato a Chiusi. Fabio Mechini resta comunque nello staff, con il ruolo di team manager.

Quanto ai giocatori e allo staff tecnico ancora nulla è deciso, ma la conferma di coach Giannini sembra cosa certa. E già decisa. Riguardo ai giocatori invece, la regola che impone solo 4 over 30 in rosa, costringerà la società a tagli dolorosi. Attualmente gli “over” sono Scappaticcio, Marini, Di Marco, Braga, Romani e Spescha. Troppi. I giovani della panchina Urbani, Pellegrini, Fantauzzo non hanno ancora spalle abbastanza larghe per la A2. Per gli altri (Grassano, Lipparini, De Rosas, Lotito, Muscarà, Pochini), sarà una questione di scelta. L’impressione è che a restare in rosa saranno Braga, Spescha, Grassano, Lipparini e Pochini. Forse Scappaticcio a fare da chioccia e prepararsi ad un futuro da dirigente. Più difficilmente Di Marco perché almeno un posto da “over 30” la società vorrà lasciarlo libero per un eventuale colpo di mercato… Gli altri si accaseranno altrove. Dopo una stagione così, non faticheranno a trovare una squadra in B1 o B2.

 

Nella foto: Braga e Giannini, entrambi verso la conferma

 

 

46 Flares Twitter 1 Facebook 45 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 46 Flares ×
Mail YouTube

No Banner to display

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...