TROPPO DEGRADO INTORNO ALLA QUERCIA DELLE CHECCHE, IL COMUNE DI PIENZA INTERVENGA! APPELLO DEL COMITATO A DIFESA DELL’ALBERO MONUMENTALE

mercoledì 15th, aprile 2015 / 10:54
TROPPO DEGRADO INTORNO ALLA QUERCIA DELLE CHECCHE, IL COMUNE DI PIENZA INTERVENGA! APPELLO DEL COMITATO A DIFESA DELL’ALBERO MONUMENTALE
23 Flares 23 Flares ×

PIENZA – E’ dal giorno del crollo di quel ramo che il Comitato per la Quercia delle Checche, albero secolare e monumentale sulle rive dell’Orcia si dà da fare per non lasciare sola e abbandonata la quercia mutilata. Ha raccolto migliaia di adesioni, ha ottenuto attenzioni mediatiche e riconoscimenti da parte della Regione Toscana, ma adesso,  dopo otto mesi dall’amputazione della branca divelta, lunga qualche decina di metri, la situazione secondo il Comitato non è più sostenibile.

Nicoletta Innocenti, che è una delle animatrici del sodalizio, ha diffuso via facebook un appello al Comune di Pienza, ente responsabile e competente per territorio, affinché sistemi la quercia e l’area circostante come previsto e ponga fine allo stato di abbandono del luogo. Non escludendo, in caso di inadempienza, anche azioni mediaticamente clamorose.

Ecco il testo della nota:

Abbiamo atteso invano che la ragionevolezza e il senso di responsabilità, se non l’affetto e il rispetto per la sensibilità dei cittadini della nostra terra, prevalessero. Ciò non è accaduto. A distanza di 8 mesi la Quercia delle Checche si trova ancora in uno stato di ABBANDONO e DEGRADO vergognoso! Non permetteremo che una straordinaria Patriarca, oggi Pianta Monumentale, che ha accompagnato la storia della nostra gente dalla metà del 1600 ad oggi, venga trattata così. Non permetteremo che il Comune di Pienza, oggi istituzionalmente tutore del bene patrimonio di noi tutti, disattenda ai propri impegni morali e obblighi istituzionali.
Questa mattina contatteremo il Sindaco, in assenza di certezze e tempi definiti sulla realizzazione degli interventi che attendiamo da mesi ed espressamente indicati anche dagli esperti (pacciamatura, posizionamento a distanza corretta della branca recisa, intervento sul taglio, circoscrizione dell’area di rispetto con adeguata staccionata, apposizione di pannelli informativi e didattici, sistemazione area sosta) agiremo, anche con azioni di grande visibilità mediatica se sarà necessario.
Vi terremo informati prontamente e sollecitiamo la collaborazione di tutti, ora più che mai è importante il nostro impegno comune e la nostra coesione affettiva, ma ce la faremo potete starne certi!

23 Flares Twitter 0 Facebook 23 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 23 Flares ×
, ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...