FABRO, NIENTE CENTRALE A BIOMASSE, L’AUTORIZZAZIONE E’ STATA DEFINITIVAMENTE ANNULLATA. IL COMITATO CANTA VITTORIA

mercoledì 22nd, aprile 2015 / 15:57
FABRO, NIENTE CENTRALE A BIOMASSE, L’AUTORIZZAZIONE E’ STATA DEFINITIVAMENTE ANNULLATA. IL COMITATO CANTA VITTORIA
0 Flares 0 Flares ×

FABRO – Il Comitato “No Biomasse” canta vittoria. L’autorizzazione per la centrale a biomasse rilasciata il 20 febbraio 2015 è stata definitivamente annullata.  “Questa battaglia l’abbiamo vinta! Abbiamo dimostrato che quando i cittadini si uniscono e fanno sentire la loro voce non c’è affare che tenga! Un grazie a tutti i nostri sostenitori, e anche alle Amministrazioni di altri comuni che si sono fatte sentire. Ora è il momento di fare altri passi concreti per scongiurare simili situazioni che potrebbero ancora ripresentarsi in futuro. Senza regole precise decise PRIMA che certi eventi si verifichino, non saremo mai del tutto tranquilli. Continuate a sostenere il comitato a far sentire la vostra voce!!!”. Così una nota diffusa oggi su facebook dal Comitato stesso. La battaglia sia mediatica, che sul campo dunque ha pagato. Il Comune di Fabro, che già aveva sospeso la concessione, ha fatto marcia indietro e ha chiuso la questione. La centrale a biomasse, nella zona produttiva vicina al casello autostradale, non si farà. Per ora almeno. Vedremo se la società proponente farà ricorso, se cercherà un altro sito, magari in altro comune. Ma il “no biomasse” è stato un coro e anche altre amministrazioni della zona  si sono espresse in modo contrario. Probabile che abbiano prevalso i timori e le paure per il possibile inquinamento, per i possibili danni alla salute e all’ambiente, e che ancora una volta a dettare la linea sia stata la “sindrome Nimby” (not in my back yard, non nel mio giardino), indotta anche da una informazione sempre carente o tardiva. Innegabilmente però la gente di Fabro e dintorni la centrale a biomasse non la voleva e non la vuole. A ragione o no. Quindi ha vinto la pressione popolare, ha vinto la mobilitazione, ha vinto l’organizzazione dal basso dei cittadini. Ha vinto la democrazia. E il Comune di Fabro ha dimostrato di saper ascoltare, non si è arroccato a difesa di una decisione presa e di un atto emanato. Ha saputo tornare sui suoi passi. Non sempre succede. In questo caso, al di là delle ragioni del sì o del no all’impianto a biomasse, è successo. Ed è un buon segno.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...