EMMA VILLAS VERSO MONDOVI’. LA PARTITA DELLE PARTITE: IN PALIO C’E’ LA SERIE A2

martedì 21st, aprile 2015 / 12:02
EMMA VILLAS VERSO MONDOVI’. LA PARTITA DELLE PARTITE: IN PALIO C’E’ LA SERIE A2
14 Flares 14 Flares ×

CHIUSI – Manca poco all’ora x. Allo scontro diretto. Alla partita delle partite. L’appuntamento è per sabato prossimo 25 aprile, festa della Liberazione, a Mondovì, nel cuneese, zona in cui la resistenza la fecero davvero. Stavolta niente fucili, bombe a mano e fazzoletti al collo, stavolta è solo una partita di volley. Ma di quelle che contano. Di quelle che possono portarti nella storia. La Emma Villas Chiusi e Bruno Rent Mondovì si giocano il primo posto in classifica e dunque la possibilità di promozione diretta in serie A2. Chiusi parte con un minimo vantaggio (1 punto), e – vincendo – potrebbe allungare portare a 4 lunghezze il distacco, che con due sole partite da giocare successivamente sarebbe un “tesoretto” mica male. I cuneesi dal canto loro hanno l’opportunità, vincendo –  di agganciare e addirittura sorpassare Scapatticcio & C. In tal caso sarebbero loro a prendere il volo.

Chi arriva primo alla fine della regular season va direttamente in A2, la seconda dovrà giocare i play off. Che sono sempre una rogna. E una lotteria.

Chiusi, insomma vede la serie A molto vicina e Giannini sta preparando la gara di Mondovì come fosse la finale di Champions. La facilità con cui i ragazzi della formazione chiusina hanno sbrigato le due pratiche Iglesias e Lupi Santa Croce negli ultimo due turni, sono un bel biglietto da visita. Diciamo il migliore per il morale della truppa.

Anche contro i Lupi pisani, che all’andata si imposero in casa, la Emma Villas non ha avuto problemi e ha vinto facile, senza nemmeno forzare. Eppure si trattava della terza forza del campionato, non di una squadretta. Spescha, nonostante gli occhialini protettivi, ha dimostrato d vederci benissimo ed è stato ancora una volta il top scorer di giornata con 22 punti. Molto bene anche Lipparini e Grassano dietro, Braga e Di Marco al centro, Pochini in difesa.

A Mondovì sarà un’altra musica. Il “direttore”Scapatticcio e i suoi orchestrali troveranno un “teatro” gremito che sarà una bolgia ostile e una squadra affamata dall’altra parte della rete. All’andata, a Chiusi, i piemontesi dominarono e vinsero nettamente e meritatamente. Ma in quel frangente capitan Scapatticcio era al rientro dopo un infortunio e Grassano non era ancora tornato all’ovile. Adesso la Emma Villas è una squadra più completa. E tutti i giocatori sono cresciuti di condizione e di qualità. Il fatto che la formazione chiusina non abbia più perso una partita, né in campionato né in Coppa, anzi la Coppa Italia l’ha vinta per la seconda volta, la dice lunga. I ragazzi di Giannini possono perdere a Mondovì, certamente. Ma possono anche vincere. E ancora una volta non mancherà l’apporto del tifo chiusino, che prepara l’esodo in Piemonte e sugli spalti si farà sentire.

Intanto anche la formazione di serie C che sembrava in disarmo è andata a cogliere un bel successo nella tana del Selci Sansepolcro nella prima di ritorno dei play off, compromettendo così la rincorsa dei locali al primo posto. Ottima prova di tutti i giocatori e in particolare di Fantauzzo che ha messo a segno 32 punti. Domenica 26 impegno casalingo contro la SIR Bastia già battuta all’andata, in trasferta. I tifosi che non andranno a Mondovì, potranno avere la loro dose di volley seguendo le ragazze della Mb, sabato 24 alle ore 21,00 contro la Gherardi Citt di castello, o i ragazzi di Benicchi e Tassi, domenica 26 alle 17,30 al PalaFuccelli.

A proposito di tifo e tifoseria, c’è nell’aria, a Chiusi un certo fermento. Probabile che alla prossima partita in casa, dopo la trasferta a Mondovì, i suppoters Emma Villas organizzino qualcosa per far sapere al presidente Bisogno, al Comune di Chiusi, alle banche, che la decisione della società di trasferirsi a Siena in caso di promozione, sarà accettata, ma non convince tutti. E sarebbe accettata più di buon grado se ci fosse la possibilità per la squadra di tornare a Chiusi, appena possibile. Cioè quando ci sarà un palazzetto all’altezza. A questo proposito, il sindaco Scaramelli che aveva annunciato l’intenzione di costruirlo comunque, come Comune, il palasport, non ha più detto niente. Ma se Scaramelli o chi a breve lo sostituirà, vorrà mettere una toppa sullo scandalo dello stadio incompiuto, quella di farci un palazzetto è forse l’unica soluzione possibile. Circolano voci di nuovi progetti, anche meno costosi di quello presentato e poi ritirato da Emma Villas. Vedremo se si tratta di cose serie o di “sparate” elettorali.

Chiusi insomma vorrebbe godersela in casa la serie A e non a 70 km di distanza… Ma prima la serie A va conquistata. Prima c’è lo scoglio Mondovì da superare e non è uno scoglio da poco. Spescha, Braga & compagni sanno come si fa. E soprattutto sono loro la squadra da battere. E’ Mondovì che rincorre…

 

14 Flares Twitter 0 Facebook 14 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 14 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...