EMMA VILLAS ESPUGNA MONDOVI’ E VEDE LA SERIE A. CHIUSI PRONTA A FAR FESTA (CON UN PO’ DI AMAREZZA)

lunedì 27th, aprile 2015 / 18:42
EMMA VILLAS ESPUGNA MONDOVI’ E VEDE LA SERIE A. CHIUSI PRONTA A FAR FESTA (CON UN PO’ DI AMAREZZA)
5 Flares 5 Flares ×

CHIUSI – Son tornati a casa alle 7 di mattina, stremati, ma contenti i più di 100 tifosi chiusini che hanno seguito la Emma Villas fino a Mondovì. Una trasferta faticosa, ma esaltante, perché la squadra di Giannini ha reso la pariglia ai piemontesi che vinsero a Chiusi all’andata, battendoli per 3-1 in rimonta. E così, l’aggancio di Mondovì non c’è stato. E’ la formazione di Chiusi adesso a  prendere il largo e a vedere da vicino il traguardo, storico, della serie A2. Scappaticcio & C. hanno 4 punti di vantaggio a due partite dal termine del campionato. Basterà una vittoria sabato prossimo in casa contro Alba per avere la certezza matematica della promozione. E così l’ultima gara casalinga, che sarà anche l’ultima della Emma Villas a Chiusi, visto che la prossima stagione giocherà a Siena, potrebbe trasformarsi in una festa. Anzi nell’apoteosi. La terza promozione consecutiva è ad un soffio. La serie A, appena dietro l’angolo. E l’ultima salitella sembra un dosso, non certo l’Isoard. Lo scoglio vero e pericoloso era Mondovì e quello la squadra chiusina l’ha superato alla grande, sfoderando una grande partita sul piano del carattere, della determinazione e del gioco. Mondovì era partita forte e bene, vincendo il primo set. Sembrava poter mettere in difficoltà seria la Emma Villas, come successe nella gara di andata. Ma  Spescha e gli altri granatieri di Giannini sono stati implacabili e non hanno concesso più niente. Non si sono lasciati intimorire e hanno portato a casa il risultato più importante. I piemontesi avevano studiato nei dettagli l’avversario e hanno cercato di neutralizzare soprattutto il “bomber” romano, ma quando Spescha (ancora lui il top scorer di giornata con 25 punti) ha preso qualche muro ci ha pensato uno strepitoso Grassano a mettere a terra palloni importanti: 13 punti e una prestazione da incorniciare per il giocatore tornato a gennaio. Stavolta è stato determinante non solo in difesa, ma anche in attacco. Fondamentale. Grande acquisto. Bene anche Lotito (9), Braga (7) e Di Marco (8). Come detto, sabato 2 maggio alle 17,00 al Palafuccelli arriva Alba, formazione tranquilla che ha poco da chiedere ormai al campionato. Servirà ancora una volta concentrazione, fame, voglia di vincere, senza cedere all’appagamento e all’entusiasmo. Un passo falso sarebbe un delitto. Alba non va assolutamente snobbata. Siamo convinti che i “leoni” biancoblu mostreranno ancora i denti e i muscoli per vincere la partita senza se e senza ma, e per festeggiare la promozione con una giornata di anticipo di Chiusi in serie A. Roba da sogno.  Il 2 maggio, come abbiamo già detto, potrebbe essere il giorno della festa, del trionfo. E anche, però, dell’amarezza, perché la squadra che ha compito un’impresa straordinaria ed ha fatto avvicinare al volley centinaia di persone che non avevano mai seguito questo sport, lascerà Chiusi per giocare la serie A al PalaEstra di Siena. Chiusi è ad un passo dal vedere Roma, ma di sicuro non vedrà il papa. La scelta della società è facilmente comprensibile: Chiusi non ha al momento un palazzetto all’altezza, il progetto per farne uno nuovo è saltato, Siena, come nome e “marchio” offre certamente più visibilità e più richiamo di Chiusi. Certo la serie A2, a Siena richiederà al presidente Bisogno e alla Emma Villas uno sforzo ancora maggiore, perché se a Chiusi la società poteva anche pensare ad un campionato di “mantenimento”, con l’obiettivo della salvezza, a Siena per avere pubblico, servirà una squadra forte, competitiva, in grado di giocare per le prime posizioni, quantomeno per i play off. Quindi, seppure i giocatori attuali si son dimostrati tutti piuttosto forti e  alcuni addirittura un “lusso” per la B1, in A2 servirà qualcosa di più. Queste però sono congetture da fare a promozione acquisita e a mente fredda. Prima c’è da battere Alba. Poi in caso di vittoria sarà giusto festeggiare. Più avanti si parlerà di come affrontare la A2. E delle possibilità, al momento abbastanza labili e remote, di un ritorno della Emma Villas a Chiusi. Magari in un nuovo palasport, che in Comune dicono di voler comunque costruire al posto dello stadio incompiuto. Ma siamo in piena campagna elettorale e in campagna elettorale se ne dicono tante. Anche troppe.

Intanto da segnalare la vittoria del campionato da parte della formazione femminile di Seconda Divisione, e quella della Under 19 maschile che ora dovrà giocare le finali nazionali.  Under 19 che è anche l’ossatura della squadra di serie C, che dopo la bella vittoria fuori casa contro Selci Sansepolcro di una settimana fa, ieri nel gironcino play off ha perso in casa contro la meno quotata Sir Gherlinda Bastia: risultato 0-3, al termine di una partita giocata con troppa sufficienza e poca grinta e segnata anche da una serie di svarioni arbitrali. Ma per entrambe le squadre il risultato contava ormai poco. Come conteranno poco le prossime tre partite.

 

 

5 Flares Twitter 0 Facebook 5 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 5 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...