CHIUSI, STAGIONE DA ARCHIVIARE IN FRETTA

venerdì 17th, aprile 2015 / 18:30
CHIUSI, STAGIONE DA ARCHIVIARE IN FRETTA
2 Flares 2 Flares ×

CHIUSI – A ripercorrere giornata dopo giornata il campionato del Chiusi viene in mente una canzone di Ornella Vanoni…
“E’ uno di quei giorni che ti prende la malinconia che fino a sera non ti lascia più…
la mia fede è troppo scossa ormai ma prego e penso fra di me
proviamo anche con dio non si sa mai… e non c’è niente di più triste in giornate come queste
che ricordare la felicità sapendo già che è inutile ripetere:
chissà? Domani è un altro giorno si vedrà…”
Già, un campionato triste. Fatto di giornate in cui ti prende la malinconia. E dalle madonne rovescerestiil mondo, perché il calcio è solo un gioco, ma se perdi o pareggi 5 o 6 volte per un gol preso nei minuti di recupero, le palle ti girano eccome se ti girano, come ai francesi dopo il Tour vinto da Bartali nel ‘48, per rimanere in tema di citazioni canore…
Quest’anno è andata così. Non è finita, mancano due partite, ma il Chiusi sembra aver ormai poco da chiedere e poco da dare. Attualmente è al settimo posto in classifica, con 9 squadre alle spalle.

Niente risalita immediata in Eccellenza. E orami niente play off. Diciamo pure che è andata bene che la squadra non sia stata risucchiata nelle sabbie mobili della bassa classifica. Basta 1 punto nelle ultime due gare per avere la certezza matematica della salvezza. Che non era certo l’obiettivo di partenza, ma il rischio di uno scivolone c’è stato.Come c’è stato il sentore della rimonta impossibile. Le premesse probabilmente per fare meglio c’erano. Ma la squadra ha perso spesso i pezzi, anche i più pregiati, enon ha avuto nemmeno un pizzico di fortuna.
Il bomberone Del Giusto, arrivato con credenziali da super cannoniere, tra infortuni, acciacchi e squalifiche ha giocato pochissimo e il suo contributo è stato minimo. Meno di quello di Gomez alla Fiorentina. Anche Ingrosso e Dongarrà sono mancati più volte all’appello, come Filosi, Morgantini, Gimelli ecc…

L’ultima partita, giocata domenica 12 aprile al “Frullini”, contro il Marciano è finita 3-2, con gol vittoria siglato al 90′ dal giovane Ballone (una delle note più liete della stagione). In precedenza, dopo un micidiale uno-due con Del Giusto e Dongarrà i biancorossi si erano fatti raggiungere già nel primo tempo. E i gol del bomber e del fantasista non fanno altro che acuire il senso di rimpianto…
Il cambio di manico, con l’arrivo di Laurenzi a posto di Fratini una scossa l’ha data, ma non è stato sufficiente. Anche se, va detto, il Chiusi con il nuovo mister ha giocato meglio.
Non sempre le ciambelle riescono col buco e il ritorno in Eccellenza, dopo la retrocessione della scorsa stagione, non è stato possibile. Società e tifosi se ne faranno una ragione con la speranza di raggiungere l’obiettivo l’anno prossimo. Perché anche quest’anno, alla fine dei conti non è che ci sia mancato molto… almeno a giocare i play off. Peccato.
Domani è un altro giorno…

2 Flares Twitter 0 Facebook 2 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 2 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...