PAOLO ROSSI FA RIDERE IL MASCAGNI. E NON CADE DAL PALCO…

lunedì 16th, marzo 2015 / 18:29
PAOLO ROSSI FA RIDERE IL MASCAGNI. E NON CADE DAL PALCO…
10 Flares 10 Flares ×

CHIUSI – E’ certamente un tipo strano Paolo Rossi. Comico di razza: un po’ Arlecchino, un po’ saltimbanco, un po’ cabarettista del Derby di Milano, un po’ voce sferzante della satira politica, un po’ Jannacci, un po’ Charlie Hebdo, incline all’invettiva e al turpiloquio quanto basta, senza esagerare o scadere nel triviale. E la “lezione di teatro” che ha fornito ieri sera al Mascagni di Chiusi con il suo “L’importante è non cadere dal palco” è stata senza dubbio una serata divertente. Scoppiettante, a tratti. Nel vero senso della parola. Cioè nel senso che un microfono si è messo a scoppiettare e lui, Paolino, ha trasformato quell’incidente tecnico, durato pure un bel po’, in una gag. Esilarante anche quella. Una chiusura col botto, insomma per la stagione autunno-inverno del teatro chiusino, che proprio in questi giorni ha cambiato “management”, con la giovane Silva Pompili subentrata a Giovanna Rossi. E anche dal punto di vista del botteghino non è andata male: teatro quasi gremito, con gente perfino nel loggione. Seppure con qualche vuoto in platea. Si sa, la comicità irriverente e – diciamolo pure –  anche un po’ schierata,  di Paolo Rossi può risultare indigesta, soprattutto dopo cena, e tra gli abbonati qualcuno ha evidentemente passato volentieri la mano…

Ma c’era comunque un bel pubblico. Un pubblico da grandi occasioni. Come è normale quando sul palco c’è un personaggio noto anche a chi guarda solo la tv e a teatro ci va poco, o per niente.

Lo spettacolo in sé, pur risultando divertente e piacevole, non è di quelli che lasciano a bocca aperta. Non è e non sarà una pietra miliare del teatro degli anni 2000…  E’ piuttosto una “summa” del vissuto dello stesso Paolo Rossi, che tra una barzelletta, un aneddoto, una battutaccia,  spiega come ha imparato a far l’attore, parla dei suoi maestri o compagni di scena (Dario Fo, Jannacci, Andreasi, Paladino…), dei trucchi del mestiere… Senza disdegnare, ovviamente, digressioni sulla politica e l’attualità, da Berlusconi a Renzi, alla Merkel, alla Grecia…

Paolino Rossi è un animale da palcoscenico, un guitto che sa come destreggiarsi, giocando anche sulla sua altezza (scarsa) e sulle proprie debolezze… E da buon animale sa anche cosa prendere dagli animali veri: il piccione, il gabbiano, il maiale biologico vegano, che naturalmente essendo maiale e biologico e vegano non può che chiamarsi “ossimoro”… Si ride facile con Paolo Rossi. E si ride anche amaro… Ma, l’importante è che si rida. E di questi tempi non è poco.

Lui, Paolino, ha avuto qualche problema con il microfono, per qualche minuto se l’è vista scura, non sapendo davvero come poter andare avanti… Ma non è caduto dal palco. E questo, come recita il titolo dello spettacolo, alla fine è quello che conta. Applausi.

m.l.

 

 

10 Flares Twitter 1 Facebook 9 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 10 Flares ×
, , ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...