FONDAZIONE ORIZZONTI, CAMBIO DI MANICO E CAMBIO DI MARCIA: RAPPORTO PIU’ STRETTO CON LA CITTA’

venerdì 13th, marzo 2015 / 12:43
FONDAZIONE ORIZZONTI, CAMBIO DI MANICO E CAMBIO DI MARCIA: RAPPORTO PIU’ STRETTO CON LA CITTA’
30 Flares 30 Flares ×

DUE SUPERMANAGER A FIANCO DI SILVA POMPILI

CHIUSI – Della imminente nomina di Silva Pompili come nuovo presidente della Fondazione Orizzonti d’Arte abbiamo già scritto. Ma ora si conoscono anche i nuovi membri del Consiglio di gestione che l’affiancherà: si tratta di Luana Nisi, che è stata per 40 anni responsabile e “archivio vivente” del Teatro Eliseo a Roma e di Andrea Lombardi, Amministratore delegato di Ali, l’agenzia che ha sede nel Palazzo delle Logge. Una super esperta di teatro in rapporti con la compagnia di Glauco Mauri e che ha conosciuto da vicino molti mostri sacri del palcoscenico (da Eduardo a Romolo Valli, da Rossella Falk ad Mariangela Melato, da Valentina Cortese ad Adriana Asti…) e un manager d’azienda.

Nessuno dei tre componenti il consiglio uscente è stato riproposto: né la presidente Giovanna Rossi, né Arianna Fè (vice), né Elisa Manieri, nominata però nel Consiglio di indirizzo. Tra i motivi principali della ‘bocciatura’, emersi anche ieri in Consiglio Comunale quello di “non essere stati parte attiva nella vita della città, non aver perseguito un interscambio con il tessuto delle realtà culturali e artistiche presenti nella città, non aver rispettato il ruolo del Consiglio di Indirizzo, non aver mantenuto i giusti rapporti con l’assessorato competente e quindi non aver interagito con le funzioni di carattere turistico promozionale”. Secondo la Primavera si tratta di una “bocciatura senza appello”, che conferma i rilievi che  il gruppo di opposizione ha sollevato ogni volta che in Consiglio si è parlato della Fondazione.

Nella scelta di Silva Pompili, chiusina doc e di due chiusini acquisiti come Nisi e Lombardi, ci sarebbe dunque anche la volontà di imprimere un cambio di marcia, una svolta, soprattutto nel rapporto tra la Fondazione e le varie espressioni culturali della città e del territorio. Cosa che, evidentemente, nel giudizio dell’amministrazione e delle opposizioni, nei tre anni precedenti è mancata.

Vedremo cosa succederà, già a partire dal Festival Orizzonti della prossima estate. E non solo.

Intanto, da segnalare che il sindaco Scaramelli ha nominato nel Consiglio di indirizzo, 5 donne su 5: Silva Pompili, appunto, e poi  Roberta Betti, Elisa Manieri, Giulia Fuccelli e Roberta Boglione.

30 Flares Twitter 0 Facebook 30 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 30 Flares ×
Mail YouTube

No Banner to display

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...