CHIUSI SCALO: EX DORMITORIO FS, UNA BATTAGLIA DA FARE

venerdì 20th, febbraio 2015 / 13:18
CHIUSI SCALO: EX DORMITORIO FS, UNA BATTAGLIA DA FARE
7 Flares 7 Flares ×

CHIUSI – Qualche giorno fa, il sindaco Scaramelli affidò ad un quotidiano la sua “invettiva” per lo stato di degrado dell’edificio ex Dormitorio delle Fs, in via Manzoni a Chiusi Scalo.  L’edificio è attualmente transennato per problemi di sicurezza e proprio in questi giorni sono in corso operazioni di manutenzione sulla facciata e al’interno. Interno che , a detta dello stesso sindaco sarebbe ormai “ricettacolo” di piccioni e altri animali, con grave pregiudizio anche dal punto di vista igienico sanitario.

Già una decina di anni fa la struttura fu “ripulita” dal guano dei piccioni che fu portato via a quintali.

Adesso la situazione, dall’allarme di Scaramelli, sembra addirittura peggiore. Certo, però, quello della sicurezza per il distacco e la caduta di cornicioni e parti di intonaco e la situazione igienico-sanitaria non sono, per quanto serissimi, gli unici problemi relativi all’ex dormitorio. La struttura infatti è chiusa e inutilizzata da decenni e da parte delle Ferrovie non si è registrata mai alcuna volontà di trovare una soluzione. Eppure l’ex dormitorio non è del tutto fatiscente, è in posizione centrale e molto vicino alla stazione. Nelle condizioni in cui si trova non è un bel biglietto da visita per la città. E’ però un contenitore capiente che potrebbe essere facilmente riconvertito e riutilizzato.

Potrebbe ospitare per esempio un ostello, o una struttura ricettiva a basso costo, per studenti o amanti del turismo dolce, magari collegandolo alla pista ciclabile del Sentiero della Bonifica…

Potrebbe ospitare una “casa delle associazioni”, degli uffici comunali, uffici e laboratori accorpati per piccole imprese giovanili…

Tutte cose che naturalmente non sono nelle corde, né tantomeno negli interessi di chi gestisce il patrimonio delle Ferrovie.  Che infatti finora se ne è altamente fregato. Il Comune potrebbe intavolare una trattativa con le Fs per avere l’edificio in uso, visto in questi decenni ha solo sopportato il danno e i rischi legati a quel “contenitore” vuoto,  diventato “ricettacolo di animali”.

Una battaglia su cui Scaramelli & C. potrebbero trovare un consenso ampio. Perché non è pensabile un rilancio di Chiusi Scalo, con il centro abitato pieno di edifici vuoti, inutilizzati e fatiscenti.

 

 

7 Flares Twitter 0 Facebook 7 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 7 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...