CHIUSI, ANCORA UNA SCONFITTA. GLI AUTARCHICI BATTONO IL VESCOVADO

lunedì 02nd, febbraio 2015 / 18:50
CHIUSI, ANCORA UNA SCONFITTA. GLI AUTARCHICI BATTONO IL VESCOVADO
3 Flares 3 Flares ×

CHIUSI – Quando un’annata nasce storta è difficile riuscire a raddrizzarla. E per il Chiusi questa è una stagione storta. Cominciata con grandi aspettative, ma arenatasi quasi subito su una caterva infinita di infortuni, espulsioni, squalifiche, defezioni… Non è servito, per ora, nemmeno il cambio della guardia in panchina tra Fratini e Andrea Laurenzi. Un pareggio e una sconfitta per il nuovo mister. Poco. Ma quando i giocatori più forti della rosa sono quasi tutti ai box, c’è poco da fare…  Se non aspettare tempi migliori e il rientro degli squalificati o infortunati. Anche ieri, a Pratovecchio il Chiusi aveva l’occasione per sorpassare la squadra casentinese e agguantare una posizione più tranquilla in classifica. Niente. E’ finita ancora una volta 1-0. Ad agguantare una posizione più tranquilla è il Pratovecchio…

Il Chiusi è laggiù, ad un soffio dalla zona rovente, con il rischio di ritrovarsi risucchiato nel gorgo… E adesso, davvero, l’obiettivo principale non è più quello di rientrare nella griglia play off, quanto quello di salvare la pelle e rimanere in Promozione. Domenica prossima rientra il bomber Del Giusto, dopo le tre giornate di stop inflittegli dal giudice sportivo. Basterà? Vedremo.

Sembra aver trovato la strada giusta l’altra formazione chiusina, quella degli “autarchici” in terza Categoria.

La squadra di mister Ferretti ottiene infatti la seconda vittoria di fila tra le mura amiche, intervallata dal turno di riposo, i e inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno.

La partita contro il Vescovado, non è di quelle che rimarranno nella memoria dei numerosi presenti, ma nelle partite casalinghe, gli autarchici versione 2015 giocano male e raccolgono il massimo, sopperendo alle numerosissime assenze.
Come detto il gioco non è entusiasmante, la partita si svolge soprattutto a centrocampo, dove però le due squadre non riescono a prevalere l’una sull’altra. Al 20′ dopo una palla persa in mediana, parte il contropiede degli ospiti, che si portano in vantaggio con l’ormai celeberrimo eurogol che caratterizza la maggior parte delle domeniche dei biancorossi, tiro da 25 metri che si insacca sotto l’incrocio.
Il Chiusi non ci sta, ma la reazione non produce grossi risultati, pochi tiri nello specchio e portiere avversario praticamente inoperoso, aumenta la mole dei calci da fermo e propiro da uno di questi arriva il pareggio.
Al 38′ calcio d’angolo affidato a Burchielli, la palla viene spizzata in area e il più lesto di tutti è Tistarelli che segna di piatto da pochi passi.
Il primo tempo si chiude così, ma nella ripresa i chiusini appaiono più convinti e infatti al 7′ trovano il gol del vantaggio. Punizione dal limite non eccezionale, ma efficace di Alessandro Feri che segna finalmente il primo gol in campionato. Il Chiusi avrebbe subito dopo la possibilità di incrementare il vantaggio, ma la poca lucidità dell’attacco biancorosso non permette di segnare il gol della tranquillità e la partita resta in bilico fino al 90′ senza però fornire ulteriori emozioni.

l.t.

3 Flares Twitter 0 Facebook 3 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 3 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...