IL CHIUSI ESPUGNA LUCIGNANO E GLI “AUTARCHICI” DOPO L’EXPLOIT SU RAI 2 BATTONO IL MERONI 4-3. SPLENDIDO CAMPIONATO DI TRASIMENO E PIEVESE

lunedì 16th, febbraio 2015 / 13:39
IL CHIUSI ESPUGNA LUCIGNANO E GLI “AUTARCHICI” DOPO L’EXPLOIT SU RAI 2 BATTONO IL MERONI 4-3. SPLENDIDO CAMPIONATO DI TRASIMENO E PIEVESE
5 Flares 5 Flares ×

CHIUSI – Non è uno scherzo di Carnevale. Il Chiusi ha battuto veramente, in trasferta, il quotato Lucignano. Seconda vittoria consecutiva dunque per i biancorossi ai quali, evidentemente comincia  a fare effetto la cura Laurenzi… Ieri nel paese della Valdichiana la partita è finita 2-1 per il Chiusi che si era pure trovato sotto di un gol. A formare la rimonta sono stati due difensori: Romani e Gimelli, che hanno fornito una buona prova anche in fase di contenimento. Il Lucignano in casa aveva subito finora una sola sconfitta e vantava il miglior attacco casalingo con 20 reti. La formazione di mister Laurenzi sembra aver trovato la strada giusta e al momento è a metà classifica, a 5 punti dalla quartultima e quindi dalla zona calda dei play out e a 8 punti dalla quarta. Se raggiungere la zona play off può apparire un miraggio, quello di allontanarsi prima possibile dalle acque pericolose sembra invece un obiettivo assolutamente alla portata, se non già parzialmente raggiunto. Avanti così.

Continua a valere la legge del “Fabio Frullini” per l’A.S.D. Città di Chiusi, che dopo la sconfitta di misura subita in casa della capolista Berardenga, sotto i riflettori e della troupe di Dribbling (la trasmissione di Rai 2 ha mandato in onda il servizio sabato 14 febbraio e quindi ha portato bene) in casa vince ancora.  E con il rocambolesco 4 a 3 sul Meroni arriva a 19 punti su 27 sul proprio campo, dove è in serie positiva dal 2 novembre.
La partita racchiude in sé varie fasi, un primo tempo di assoluto dominio chiusino, il secondo un’altalena di emozioni, con i biancorossi che prima si vedono riprendere, poi scappano di nuovo pur rimanendo in apprensione fino al fischio finale per il gol segnato dagli ospiti al 45′.
Il primo tempo come detto, è un assolo degli autarchici, che prima sprecano con Ascione, che da pochi passi spedisce alto di testa un bel cross dalla destra e poi si portano avanti con lo stesso numero nove che indisturbato
al 26′ si gira in area e trafigge il portiere segnando la prima rete in campionato. Il Chiusi continua a spingere e trova il raddoppio al 38′ con Papi che dal limite dell’area colpisce la palla d’esterno che, ricordando
la “trivela”, marchio di fabbrica dell’ex ectoplasma interista Quaresma si insacca sotto l’incrocio. Il risultato della prima frazione potrebbe essere anche più rotondo perchè allo scadere del tempo Lembo parte palla al
piede e dopo una bella triangolazione colpisce in pieno la traversa. Puntuale come un orologio svizzero a inizio ripresa arriva il calo dei padroni di casa. Gli ospiti non stanno a guardare e trovano prima il gol che riapre
la partita con un tiro dal limite in seguito ad una respinta corta della difesa biancorossa e poi il pari con un appoggio in rete da due passi in seguito a un cross.
Il mister corre ai ripari e stravolge la formazione cambiando modulo in un 3-5-2. L’innesto decisivo è di Pellegrini che serve due assist vincenti, prima al neo-entrato Minetti (primo gol anche per lui) e poi a Alessandro Feri. A nullaè servito, se non a creare un minimo di apprensione, il gol del Meroni al 45′ che fissa il punteggio sul 4-3.
Con questo risultato, il Città di Chiusi raggiunge proprio il Meroni a 23 e nella speciale classifica casalinga si porta al 4 posto, segno di una grande inversione di tendenza rispetto alla passata stagione in cui i risultati arrivavano nelle partite esterne. Unica nota stonata il bollettino di guerra. I numerosi ammoniti costringeranno gli autarchici ad una formazione di emergenza contro il Trequanda nel prossimo turno, vista anche la seconda e ultima giornata di squalifica per il capitano Michele Tiezzi.

Da segnalare infine l’ottimo campionato della Pievese (Promozione Umbra) che ieri ha battuto 2-1  il Lama, agguantandolo al secondo posto in classifica, dietro la Trasimeno che viaggia su un binario tutto suo e vola verso l’Eccellenza, con 12 punti di vantaggio sulle prime inseguitrici.. A segno per la Pievese Canuti e il solito implacabile Cacciamano. La formazione della città del Perugino è dunque in piena corsa per i play off.

l.t.

 

 

5 Flares Twitter 0 Facebook 5 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 5 Flares ×
Mail YouTube

No Banner to display

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...