RICICLIAMO I NOSTRI LIBRI E SOPRATTUTTO RIPRENDIAMO LA PAROLA. A CHIUSI UNA INIZIATIVA DE “LA GOCCIA”

lunedì 12th, gennaio 2015 / 17:43
RICICLIAMO I NOSTRI LIBRI E SOPRATTUTTO RIPRENDIAMO LA PAROLA. A CHIUSI UNA INIZIATIVA DE “LA GOCCIA”
4 Flares 4 Flares ×

CHIUSI – Parafrasando il titolo di un racconto del nostro caro amico Riccardo Lorenzetti, che a breve sarà presentato alla Sala Conferenze di San Francesco, e non dimenticando quello che è accaduto in queste ultime ore e che ancora una volta ci porta a riflettere su un tema così importante come la libertà di espressione, vorrei riportare alla vostra attenzione un’idea di circa un anno fa, lanciata dall’associazione La Goccia. La proposta – generatasi dall’iniziativa sul riciclo del febbraio scorso organizzato dall’associazione e dal circolo di Legambiente-  riguardava il recupero di libri “abbandonati”, che pur occupando posto nelle nostre piccole librerie familiari, per diversi motivi non destano più interesse, oppure che pur avendo avuto un “posto” di tutto rispetto per diverso tempo sui nostri scaffali, abbiamo deciso di rimettere in circolo, affinchè possano essere letti anche da altri.

Diversi libri sono stati raccolti in questi mesi– ultimamente il punto di raccolta era situato presso i locali della Misericordia di Chiusi Scalo – e nel frattempo come abbiamo potuto vedere  quest’idea ha trovato diffusione anche in altri luoghi della città. In alcuni bar sono state fatte presentazioni di libri, e presso il bar Il Bersagliere è possibile leggere e portare con sé libri. Alcuni negozi di abbigliamento hanno un angolo “libri”. Diciamo che l’iniziativa dell’associazione – com’è d’altronde nello spirito intrinseco della promozione sociale e culturale di un’associazione –  si è generata all’interno di una progettualità presente e diffusa nel nostro territorio, e questo ha permesso di poter condividere in luoghi meno “istituzionali” il piacere di parlare di letteratura, o semplicemente di ascoltare storie altrimenti chiuse in soffitta. Da diverso tempo l’associazione cerca un locale maggiormente visibile e fruibile dalla cittadinanza, per poter organizzare l’allestimento e l’utilizzo del materiale raccolto e che speriamo di raccogliere ancora.

Purtroppo, come molti cittadini sanno, non è facile per una piccola associazione ottenere la disponibilità di un locale, soprattutto nella realtà di Chiusi scalo dove i locali sono tutti privati. Da circa un mese però l’associazione sta valutando la possibilità di mettere in piedi un’iniziativa – e per questo motivo sono state contattate alcune persone e si è tenuto già un primo incontro verso la metà di dicembre – che da una parte rilanci il progetto sul riciclo dei libri ma che consideri anche la possibilità di creare delle occasioni di lettura pubblica, individuando alcuni temi che mettano insieme la nostra storia e la nostra cultura con l’attualità e con temi di più ampio respiro.

Temi dei quali abbiamo sempre meno occasione di parlare, ma che fanno parte della nostra storia, di chi quella storia l’ha vissuta e di chi invece ne ha solo sentito parlare.  Quindi invitiamo chiunque sia interessato – sia a donare libri che a partecipare all’iniziativa di lettura – a mettersi in contatto con l’associazione attraverso la mail – lagoccia.chiusi@libero.it –  o il profilo fb (LaGoccia Chiusi, con il logo della goccia d’acqua) Non cerchiamo attori o lettori professionisti. Cerchiamo persone che abbiano voglia di mettersi in gioco e di prendere parola. Di questi tempi vi sembra poco?

Rosa Jannuzzi

4 Flares Twitter 1 Facebook 3 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 4 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...