MOIANO: MARCIAPIEDI INESISTENTI, PERICOLO PER I PEDONI!

martedì 20th, gennaio 2015 / 15:33
MOIANO: MARCIAPIEDI INESISTENTI, PERICOLO PER I PEDONI!
0 Flares 0 Flares ×

Da un nostro lettore e cittadino moianese, riceviamo e pubblichiamo:

MOIANO – Gennaio. inizia il nuovo anno e spero che l’amministrazione comunale finalmente inizi a mettere mano ad un problema annoso per la frazione più popolosa .

Purtroppo sono tempi con meno soldi per tutti, anche per le amministrazioni comunali e quindi,  a maggior ragione quei pochi vanno spesi bene per le cose veramente utili alla collettività
E la sicurezza dei cittadini, anche per la viabilità, è un bene comune che dovrebbe essere fra le priorità di ogni amministrazione locale.
A questo proposito chiedo: sarà l’anno buono per realizzare i marciapiedi lungo l’abitato di Moiano attraversato da una strada di grande traffico, auto e camion, la S.R. 71 che è il collegamento principale tra i caselli autostradali di Chiusi – Fabro , la bassa Val Chiana e tutta la zona del sud Trasimento fino a Perugia?
Nel riconoscere alle precedenti amministrazioni la scelta positiva di installare i due semafori all’interno del centro abitato per moderare la velocità dei veicoli, è altrettanto evidente la pericolosità per le persone che si spostano a piedi, magari per andare a fare la spesa o svolgere commissioni, mancando uno spazio adeguato sulle banchine e in assenza quasi completa di marciapiedi, salvo due brevi tratti.
Mi ricordo che nel 2005, in una pubblica assemblea per il bilancio comunale, l’amministrazione di allora aveva preso l’impegno di realizzare i marciapiedi, seppure per stralci, lungo tutto l’abitato di Moiano,  prevedendo anche il collegamento con il grosso agglomerato della lottizzazione Caselunghe dove abitano centinaia di persone. Sono passati 10 anni e niente si è mosso a Moiano,  mentre nel frattempo nell Capoluogo, a Po’ Bandino e Ponticelli  sono stati realizzati centinaia di metri di marciapiedi. Ed ancora: come cittadino mi chiedo quali reali difficoltà esistono per questo progetto che “dorme” dal 2008 in qualche ufficio comunale,  quando in più occasioni gli amministratori precedenti hanno dichiarato che per almeno un tratto c’era un accordo di carattere urbanistico con una impresa edile per la sua realizzazione a costo zero per le casse comunali.
Ringrazio per l’attenzione
8 gennaio 2015

Sergio Foscoli

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

No Banner to display

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...