EMMA VILLAS, SECONDA SCONFITTA. MA ORA NIENTE DRAMMI. VINCONO LE RAGAZZE E LA SQUADRA DI SERIE C

lunedì 12th, gennaio 2015 / 11:29
EMMA VILLAS, SECONDA SCONFITTA. MA ORA NIENTE DRAMMI.  VINCONO LE RAGAZZE E LA SQUADRA DI SERIE C
21 Flares 21 Flares ×

CHIUSI –  Ci sono giornate da incorniciare e giornate che invece butteresti volentieri nel cestino. Ci sono, nello sport (ma non solo nello sport) giornate in cui anche la rampa d’un cavalcavia diventa l’Isoard… Nello sport succede abbastanza spesso peraltro. Vedi la Fiorentina che produce sei azioni da gol e perde a Parma, con l’ultima in classifica, sull’unico tiro in porta subito; vedi il Napoli che perde in casa la partitissima con la Juve, preparata nei minimi particolari e con una “scenografia” da brivido… E’ successo sabato scorso alla Emma Villas Chiusi che nel proprio palasport, gremito in ogni ordine di posti e “agghindato” addirittura con palloncini, bandierine e bandieroni, è uscita sconfitta dal big match con Mondovì, la seconda della classe che ora è a pari punti con i leoni biancoblù. Leoni che sono apparsi meno feroci del solito e si son visti espugnare e saccheggiare la tana… Si tratta della seconda sconfitta consecutiva in campionato, dopo il 3-2 rimediato a Santa Croce. Stavolta una batosta ancora più netta: 0-3 e nemmeno un punticino in carniere. E contro Mondovì, più che il risultato (perdere con una squadra forte e ben assortita come quella piemontese ci può anche stare), è stata deludente la prestazione dei giocatori che forse hanno pagato la pressione e le aspettative. La “Corazzata Potemkin” di Giannini sabato ha imbarcato acqua da tutte le parti ed è stata colpita e affondata. Lotito e De Rosas hanno sofferto terribilmente in ricezione e anche nella fase difensiva, Spescha è stato meno devastante e decisivo del solito, dopo qualche muro preso in faccia, si è un po’ intimidito, meno cattivo anche il condottiero Di Marco, Pochini piantato sulle gambe e Scappaticcio, al rientro dopo lo stop per infortunio ha distribuito più cazziatoni che palloni precisi, aumentando la tensione e la pressione sui compagni. Insomma una giornataccia. A tenere a galla la baracca ci anno provato Braga e Romani, ma non sono bastati, Si è avvertita l’assenza, soprattutto dietro, di Lipparini fermo ai box per problemi fisici. Mondovì ha giocato meglio, ha sbagliato meno, anzi non ha sbagliato praticamente niente, ha meritato di vincere. Stop.

Naturalmente due sconfitte consecutive sono un campanello d’allarme, e la prestazione sotto tono anche. Ma non è il caso di fare drammi, né tantomeno processi ai giocatori e al tecnico. La Emma Villas è e resta uno squadrone, è ancora in testa alla classifica ed è – sempre bene ricordarlo – una neopromossa, alla prima apparizione in un campionato come la B1. Qualche momento di appannamento, qualche calo di tensione o di adredalina, qualche battuta d’arresto va messo nel conto. Nemmeno il Real Madrid può vincerle tutte…

Adesso servirà fare tesoro delle due sconfitte, per analizzare gli errori, le lacune, i problemi e da lì ripartire per migliorare e riprendere la corsa, già dalla prossima partita, ad Alba, ancora contro una piemontese. Il pubblico, numerosissimo e caloroso, come sempre, ha comunque applaudito e incitato i “leoni” fino alla fine e anche dopo. Il Ds Mechini ringrazia: “Sportivamente complimenti al Mondovì che ha disputato la partita perfetta. Innanzitutto volevo elogiare tutti coloro che hanno partecipato riempendo fino all’orlo il palasport e hanno animato il tutto con coreografie e cori: non è facile e scontato mettersi in piedi ed urlare ed incitare, soprattutto nei momenti più difficili”.

Vero. E nulla è compromesso. Ma dopo queste due mazzate, la Emma Villas Chiusi una cosa l’ha capita: che nessuno le regalerà niente e che contro i Leoni tutti giocheranno alla morte. E’ il destino delle grandi, che qualche volta steccano. Il sale dello sport è questo, se no i campionati sarebbero già decisi in partenza.

A rendere la giornata meno amara, ci hanno pensato le ragazze della Vttt Mb e la formazione di serie C maschile di Benicchi e Tassi. La femminile, dopo la sconfitta infrasettimanale subita in casa ad opera del Ponte Felicino il 7 gennaio,  è andata a vincere a Città di Castello  e adesso è al quarto posto appaiata ad Acquasparta ad un punto dalle seconda (Ponte Felcino) e 4 dalla prima (Ponte Valleceppi).  I ragazzi della C maschile hanno riscattato la batosta rimediata il 7 a Terni, vincendo 3-0 in casa contro l’Assisi Volley con parziali netti (25-21, 25-17, 25-18). In un Palasport che aveva ancora i segni della disfatta pomeridiana di Scappaticcio & C., la truppa Benicchi ha giocato una partita concreta, senza fronzoli, lasciando poche chances alla formazione assisana, che non è squadra trascendentale, tant’è che è nei bassifondi della classifica, ma non molla e difende coriacemente tutte le palle. In certi momenti la squadra chiusina si è trovata pure sotto nel punteggio, ad inseguire, ma quando ha deciso di accelerare lo ha fatto con lucidità e la giusta cattiveria. Lorenzoni ha innescato a dovere Fantauzzo e Urbani (la sua “pipe” sta diventando proverbiale) e,  grazie anche alla buona ricezione di Pellegrini ha anche giocato molto al centro dove Meconcelli e pure il giovane Rende si son fatti valere. Ottimo l’impatto in partita dell’altro under Bernardi schierato ad un certo punto nel suo ruolo naturale, quello di opposto, dove ha rilevato uno Scricciolo un po’ fermo e fuori dal gioco.  Benicchi e Tassi dalla panchina e Lorenzoni in campo dovranno ora lavorare per cercare di recuperare il miglior Scricciolo, un giocatore che nella scorsa stagione è stato tra i migliori opposti del torneo e ha solo 21 anni, ma appare un po’ spaesato. Nel corso della gara hanno avuto spazio anche Segatori, Quaranta, Cateni e il classe ’88 Pugnalini, che ha fatto vedere ottima elevazione e un mancino niente male… Prossimo impegno a Foligno, contro l’Italchimici che sabato è andata ad espugnare il campo della Monini Spoleto. Non sarà partita facile. Ma i ragazzi Emma Villas sono al quarto posto e nella griglia play off vogliono rimanerci. Non andranno a Foligno a fare una scampagnata.

 

 

 

 

 

21 Flares Twitter 0 Facebook 21 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 21 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...