IL CHIUSI VINCE CON L’ANTELLA E CHIUDE BENE IL 2014. GLI AUTARCHICI PERDONO, E MISTER FERRETTI TORNA IN CAMPO, COME GIGGS

lunedì 22nd, dicembre 2014 / 15:39
IL CHIUSI VINCE CON L’ANTELLA E CHIUDE BENE IL 2014. GLI AUTARCHICI PERDONO, E MISTER FERRETTI TORNA IN CAMPO, COME GIGGS
11 Flares 11 Flares ×

CHIUSI – Vittoria casalinga, 1-0 contro l’Antella. Settimo risultato utile consecutivo. Il Chiusi chiude in gloria il 2014, anno segnato dalla retrocessione  e da un inizio campionato quasi da incubo…

L’1-0 di ieri, in casa, è un ottimo risultato anche perché ottenuto dai biancorossi in assenza di alcuni titolari (tanto per cambiare) e contro una delle squadre più forti e più organizzate viste al “Comunale” che il 28 dicembre prossimo verrà ufficialmente intitolato all’indimenticato presidentissimo Fabio Frullini.

Mister Fratini che ha infatti dovuto rinunciare in extremis a Dongarrà e Morgantini, bloccati dall’influenza, ha schierato Lancini,  Giustini, Guerrini, Gimelli, Romani, Fanfano, Filosi, Ingrosso, Del Giusto, Belardinelli, Muccifori. Da manuale l’azione del gol al 29′ del primo tempo:  Belardinelli (classe ’97) effettua uno slalom “alla Messi” sulla destra, salta ben 5 avversari e rimette al centro. Per Muccifori, ben appostato sul secondo palo, è un gioco da ragazzi appoggiare in rete. Da applausi.

Sul finale di tempo però il Chiusi rischia grosso:  Gimelli strattona il temibile Kouko all’interno dell’area: per l’arbitro è rigore.
Si incarica della trasformazione lo stesso Kouko che però calcia malamente a lato….pericolo scampato!
Dopo il riposo l’Antella ci prova, effettua tre sostituzioni, per cambiare marcia, ma il Chiusi ribatte colpo su colpo e, anzi, in contropiede sfiora il raddoppio. Alla fine il risultato resta 1-0.
Onestamente l’Antella almeno il pareggio l’avrebbe pure meritato, ma stavolta la dea bendata ha fato una mano ai biancorossi che in diverse partite precedenti si son trovati la malasorte sempre contro, con un certo accanimento… Insomma la rincorsa non è una cavalcata trionfale, ma continua. Il treno play off può ancora essere agganciato. Fratini non solo mangerà il classico panettone, ma in casa Chiusi si festeggerà un Natale sereno e denso di speranze.

TERZA CATEGORIA

Si interrompe invece a tre risultati la striscia positiva dell’A.S.D. Città di chiusi, che perde per 2 a 1 nel difficile campo del Radicondoli. I biancorossi escono sconfitti pur non demeritando, in una partita ricca di errori  individuali che hanno inciso sul risultato finale. Nonostante un buon avvio con due occasioni nei primissimi istanti di partita, il Chiusi si trova sotto di due reti già al quarto d’ora, frutto di due errori in fase  difensiva da cui sono nati un rigore e un contropiede letale. I biancorossi nonostante il doppio svantaggio creano occasioni da palla inattiva, soprattutto nella seconda parte del primo tempo, ma sprecano malamente.
Nella ripresa lo svarione capita al portiere del Radicondoli che manca clamorosamente un lungo lancio dalla retroguardia chiusina e consente a Iasevoli di segnare a porta vuota e riaprire il match. I tentativi di pareggio risultano però vani complice la poca lucidità dei biancorossi in fase d’attacco e la buona parata del portiere locale, che compensa l’errore e salva il risultato sulla punizione di Alessandro Feri. Negli ultimi  minuti grande salvataggio di Scarpelli sulla linea ed ennesimo cartellino rosso nelle fila chiusine, questa volta è Papi ad essere espulso per somma di ammonizioni a pochi istanti dalla fine.
Fine 2014 amaro per gli autarchici, che comunque non partivano favoriti visto che il Radicondoli fino a ieri in casa aveva raccolto 13 punti in cinque partite segnando 21 reti e subendone solo 3.
Da segnalare l’ingresso in campo di Francesco Ferretti al quindicesimo minuto della ripresa che, come Ryan Giggs del Manchester United nell’ultima parte della scorsa stagione, si è messo in campo, chissà se si tratta di un caso isolato oppure della prima di altre presenze nella seconda parte di stagione.
Il campionato si ferma per le feste, ma l’appuntamento è fissato il 4 gennaio al comunale di Chiusi contro le Serre di Rapolano.

Lorenzo Trabalzini

 

Nella foto: (a sinistra) Muccifori, goleador contro l’Antella.

 

11 Flares Twitter 0 Facebook 11 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 11 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...