EMMA VILLAS VINCE A TORINO, CHIUSI VEDE LA SERIE A. VINCONO IN TRASFERTA ANCHE LE RAGAZZE E LA FORMAZIONE DI SERIE C

lunedì 17th, novembre 2014 / 13:28
EMMA VILLAS VINCE A TORINO, CHIUSI VEDE LA SERIE A. VINCONO IN TRASFERTA ANCHE LE RAGAZZE E LA FORMAZIONE DI SERIE C
40 Flares 40 Flares ×

CHIUSI – Il rischio a questo punto può essere solo quello delle… vertigini. Sì perché la Emma Villas che ieri ha espugnato il difficile palasport di San Mauro Torinese, tana della Sant’Anna Tomcar, adesso è prima in classifica da sola e sente odore di serie A. Che la squadra fosse forte e costruita per fare un campionato di vertice non è mai stato un mistero. Partita dopo partita però stanno arrivando le conferme:  individualità di prim’ordine, forza del gruppo, fame e voglia di fare un’impresa storica…  C’è tutto questo nel momento magico del volley chiusino che dopo 62 anni di storia si trova a vivere il sogno di arrivare in A2 e poi chissà… Forse anche più su, lassù dove osano le aquile.

Un sogno che sta assumendo elementi di “fattibilità”.  Contorni concreti che hanno la faccia e l’espressione feroce (in campo, perché fuori sono ragazzi tranquilli) di Spescha, Di Marco, Braga, giganti dalla mano pesante. E se i centrali mettono a terra 23 punti vuol dire che anche dietro la squadra lavora bene: difficile alzare al centro se la ricezione è approssimativa, imprecisa o sbagliata…

A San Mauro Torinese è finita 3-0 per i “leoni” chiusini con parziali di 21-25, 20-25 e un più combattuto 25-27. Top scorer di giornata Di Marco e Lotito (14), seguiti da Spescha (13) e Braga (9). Menzione speciale per Lotito che arrivato quasi in sordina e alla vigilia del campionato dato come panchinaro sicuro, non solo si sta ritagliando un ruolo importante, ma è sempre tra i migliori. Con l’arrivo di Spescha,  l’eroe del campionato scorso Nicola Romani è un po’ chiuso, ma il suo apporto, quando entra,  è sempre molto robusto. Ieri è stato lui a chiudere la gara. Segno che la panca non deprime, anzi, fa crescere la fame…

Nelle prime giornate era stata la formazione del Mondovì  a fare la lepre, con la Emma Villas ad inseguire. Ieri però la capolista ha perso a Santa Croce sull’Arno, sbranata dai “Lupi”  che sabato prossimo, 22 novembre,  scenderanno al Palasport di Chiusi per la gara di ritorno della Coppa Italia di categoria. Il campionato riposa. Ci sarà più tempo per gustare il sapore del primato. E, conoscendo i Leoni di Giannini, anche l’impegno di Coppa sarà onorato al meglio. Come al solito in mezzo alla bolgia della torcida biancoblu.

SERIE C

Bella partita e bella vittoria anche a Sansepolcro, dove nel glorioso Pala Buitoni palcoscenico dell’Altotevere in A1, i ragazzini della Emma Villas serie C hanno battuto i locali del Selci-Sansepolcro per 3 set a zero.

Dopo la sconfitta rimediata in casa contro l’Italchimici Foligno, nel turno precedente, la truppa di Andrea Benicchi era chiamata al pronto riscatto contro una formazione fatta da giocatori esperti, alcuni piuttosto avanti con gli anni, ma non ancora “vecchie glorie”. Compito non facile dunque. E in trasferta non è mai facile, soprattutto se giochi in un palazzetto da serie A con un pubblico (più di 200 persone) che è raro vedere in serie C.  Ma i ragazzi Emma Villas, non si son limitati a vendere cara la pelle e a mettere in mostra le qualità dei giovani virgulti. Hanno prima strapazzato gli avversari (12-25) e poi controllato la gara, senza mai perdere la testa e la concentrazione nemmeno nei momenti più complicati. Giocando da squadra e non ognuno per sé come è capitato altre volte. Giusto approccio, equilibrio e cattiveria quanto basta. Ed è finita 3-0 (25-27 e 20-25).  Certo, gli avversari hanno faticato a entrare in partita, nel primo set sembravano davvero vecchie glorie, poi pian piano si sono ripresi, però, e non si sono arresi senza combattere. La formazione chiusina non è sbandata quando si è trovata sotto di 6 punti, ha recuperato e ha spinto sull’acceleratore nel momento giusto con tutti gli effettivi. Lorenzoni in regia ha distribuito bene il gioco tra Urbani, devastante al servizio e in quella che sta diventando la sua specialità, una sorta di marchio di fabbrica:  una “pipe” sontuosa,  Fantauzzo, un ragazzino capace punti pesantissimi e recuperi prodigiosi, Scricciolo che, chiamato più spesso nel vivo del gioco ha sempre risposto presente, giocando di forza e di fino e anche Meconcelli che al centro si è certamente fatto valere.

Senza il palleggiatore Daniele Pellegrini indisponibile per malattia (auguri di pronta guarigione al ragazzo) e con il gemello Simone, febbricitante, ad un certo punto Benicchi ha schierato oltre a Lorenzoni  anche l’altro veterano Cateni. Unici “under” in campo Fantauzzo e Rende, a sua volta rilevato da Bernardi. E il peso dell’esperienza si è sentito, soprattutto nella fase difensiva e nella gestione del risultato.

Ora la Emma Villas è quinta in classifica con 7 punti, dietro a Monteluce (14), Orvieto (12) , Sir Bastia (11) e Italchimici Foligno (8) e davanti a Clt Terni (6), Monini Spoleto (5), Assisi (4), Acquasparta (4) e Selci-Sansepolcro (4). Una posizione che consente di “vedere” la zona play off, ma non del tutto tranquilla visto che la distanza dall’ultimo posto è di soli 3 punti. E il prossimo impegno, sabato 22,  sarà contro la capolista Monteluce che finora, su 5 gare disputate ha lasciato un solo punto agli avversari. La truppa Benicchi una cosa l’ha dimostrata: può perdere con tutti. Ma anche vincere con tutti.

Buone notizie anche dal fronte femminile. Le ragazze della MB Vitt Chiusi hanno vinto fuori casa a Spoleto (0-3 il risultato) e sono  quarte in classifica dietro Acquasparta, Pontevalleceppi e Ponte Felicino.

Il volley chiusino sta vivendo un’annata intensa.

 

 

40 Flares Twitter 0 Facebook 40 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 40 Flares ×
, ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...